Percettori del reddito di cittadinanza a lavoro a Castellabate

I Percettori del reddito di cittadinanza si occuperanno di vigilanza, sorveglianza, manutenzione ed altri attività a servizio dell'Ente

CASTELLABATE. L’amministrazione comunale di Castellabate ha approvato una serie di progetti utili alla comunità (PUC), proposti dall’Assessore alle Politiche Sociali Marianna Carbutti. Essi prevedono il coinvolgimento dei percettori del reddito di cittadinanza.

Le attività per i percettori del reddito di cittadinanza

Questi saranno coinvolti in attività di collaborazione, tutela e salvaguardia degli edifici storico-artistici, degli immobili comunali e degli spazi pubblici, nonché nei servizi comunali già esistenti.

I percettori del reddito saranno impiegati secondo le proprie attitudini e in base alle condizioni fisiche. Previsto l’impiego per un minimo di 8 ore ad un massimo di 16 ore settimanali.

Assistenza alla vigilanza, sorveglianza nelle scuole, pulizia e piccola manutenzione degli spazi verdi e attività di front -office negli Info point comunali, sono solo alcune delle attività previste.

Il commento

“Con questi progetti intendiamo tutelare e coordinare un servizio importante per gli stessi percettori del reddito e per tutta la collettività”, dichiara l’Assessore alle politiche sociali Marianna Carbutti.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.