Coppa Italia, l’Agropoli batte il Napoli United di Maradona Jr

Dimenticate le scorie della ingiusta sconfitta patita a Scafati, l’Agropoli di mister Cianfrone tornava al “Guariglia” per affrontare l’andata degli ottavi di coppa Italia Dilettanti Campania. Avversario di giornata il Napoli United guidato da Diego Maradona jr. che però era costretto alla tribuna avendo subito una squalifica fino al 27 ottobre. Il suo posto in panchina, così come era accaduto domenica scorso contro il Real Forio (gara persa per 1-0), veniva quindi preso dal vice De Francesco.

Padroni di casa privi di Della Monica e degli infortunati Criscuolo e Bacio Terracino. Ampio turnover: Cetrangolo tra i pali, Trabelsi, Matrone, Costantino e Della Guardia. Natiello, Masocco, il giovanissimo 2004 Marotta al centro, Monzo, Yeboah e Roghi di punta. Il Napoli United puntava sugli esperti Ciranna, Fernandes, Medaglia, Akrapovic e Ciranna davanti. Tutta di Nocera Inferiore la terna arbitrale: direttore di gara il signor Oliva coadiuvato dagli assistenti Cafisi e Trotta.

La cronaca del match: dopo 14 secondi conclusione ospite alta da parte di Fernandes. Al 4′ occasione ancora per il Napoli United partito meglio, il destro di Soprano viene respinto da Cetrangolo. 15′: sugli sviluppi di una punizione di Natiello, colpo di testa alto di Trabelsi. Gara lottata molto a centrocampo. Al 35′ gran progressione di Yeboah, toccato da Perretti in area, sul piede d’appoggio, l’arbitro Oliva, tuttavia, fa proseguire. Un episodio da moviola. Non accade però nulla di rilevante fino al termine di una prima frazione conclusasi sullo 0-0. Nella ripresa Cianfrone inserisce nella mischia Guzzo e Margiotta,quest’ultimo al posto di Roghi. 50′: rasooiata ospite con il subentrato Cittadini, palla fuori di poco. Due minuti più tardi, a seguito di un’ altra imbucata, è Navarrete ad approfittare dell’ errore di Monzo a centrocampo beffando Cetrangolo per il vantaggio del Napoli United. 65′: a seguito di un parapiglia a ridosso della panchina ospite viene colpito a gioco fermo Della Guardia, nella susseguente rissa cartellino rosso per il giocatore ospite Soprano. Al 67′ si fa vedere l’Agropoli con una punizione di Natiello, palla alta di poco sulla trasversale del portiere Giordano. Un minuto più tardi conclusione di Scheler in area, nessun problema per Cetrangolo. 75′: le squadre tornano in parità numerica. Per proteste rosso a Costantino.

All’ 82′, gran palla di De Cristofaro per Natiello, che non riesce a coordinarsi per battere a rete da buona posizione. 85′: cross ancora di De Cristofaro, colpo di testa alto di Margiotta. All’ 87′ clamorosa occasione ospite. Da una palla tesa in area di Ciranna, conclusione al volo dell’ altro Giordano, subentrato nella ripresa a Cetrangolo battuto palla però alta.

Al 90′ però, arriva il pari dei padroni di casa. La doppia sponda in area su una palla vagante, l’ ultima di Margiotta libera Yeboah che di interno piede con freddezza batte in diagonale Giordano. 93′: nel tripudio del Guariglia arriva il sorpasso. Punizione dal limite di Natiello e perfetto colpo di testa di Margiotta che non lascia scampo a Giordano. Agropoli che nel finale porta quindi a casa un incontro durissimo vinto con il cuore. Domenica sfida di campionato sempre in casa con il Castel San Giorgio.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Bruno Marinelli

Bruno Marinelli (nato a Roma, ma agropolese di famiglia).Trasferitosi stabilmente nel Cilento ne apprezza le peculiarità culturali e turistiche che la rendono una terra speciale. Appassionato di sport,cultura e politica. Ama molto leggere. E'il responsabile della redazione sportiva di Infocilento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.