Atti persecutori e maltrattamenti all’ex moglie: un arresto a Sala Consilina

Un arresto per atti persecutori, maltrattamenti e lesioni. I carabinieri della stazione di Sala Consilina, in collaborazione con l’aliquota radiomobile, hanno dato esecuzione ad un’rdinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del tribunale di Lagonegro, nei confronti di C.A. Classe 1968. Il provvedimento, richiesto dalla procura della Repubblica di Lagonegro.

E’ scaturito all’esito delle indagini condotte dai militari dell’arma in merito alle denunce sporte dall’ex coniuge dell’arrestato, vittima dal 2010 di diverse condotte violente.

La donna, nel corso delle querele, ha descritto una serie di aggressioni avvenute all’interno delle mura domestiche, quando ancora conviveva con l’ex marito, e poi continuate, dopo il termine della relazione, allorquando il comportamento dell’uomo è divenuto ancora più aggressivo.

Nell’ultimo episodio, accaduto lo scorso 7 ottobre, il predetto ha aspettato la donna sotto casa e, dopo aver danneggiato il vetro della macchina. Ha ripetutamente colpito la vittima in diverse parti del corpo procurando il suo ricovero in ospedale. L’arrestato, dopo le formalità di rito. E’ stato associato in carcere.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Comunicato Stampa

Questo articolo non è stato elaborato dalla redazione di InfoCilento. Si tratta di un comunicato stampa pubblicato integralmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.