Tutela delle castagne: a Stio divieto di pascolo e di raccolta

Il Comune di Stio intende salvaguardare il suo patrimonio agricolo e la sua principale risorsa economica, la castagna, dopo anni di scarsa raccolta. Il Sindaco Natalino Barbato ha emanato un’ordinanza con la quale é istituito, all’interno dei castagneti comunali il divieto di pascolo,  il divieto di Raccolta di divieto di raccolta dei prodotti del sottobosco: o funghi epigei ed ipogei, o fragole, o muschi, o more di rovo, o asparagi, o semi di piante forestali, o strame.

Il provvedimento è valido per tutto il periodo della raccolta che va a decorrere dal giorno 1° Ottobre 2021 e fino al 10 novembre 2021, a termini del “PAF”.

I trasgressori saranno puniti a norma di legge.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.