Polisportiva Santa Maria-Paternò: pari al “Carrano”, in rete Maggio

Si è tornati in campo nel pomeriggio di oggi per il quarto turno del girone I di Serie D. La Polisportiva Santa Maria era di scena al “Carrano” contro il Paternò: i giallorossi cercavano di riscattare la sconfitta di domenica scorsa contro la Cavese. La gara dei cilentani, diretta dal sig. Mattia Mirri di Savona, termina 1-1 con Maggio che risponde a Basualdo.

Polisportiva Santa Maria-Paternò: il primo tempo

Primo tempo sui binari dell’equilibrio nella prima parte. Al 28’ giocata di Camara sulla fascia, scarico su Basualdo che a sua volta lascia partire un destro che termine alle spalle di Stagkos, beffato anche da una deviazione che ha favorito l’ingresso in rete della palla. Al 38’ si affaccia la Polisportiva: cross di Simonetti e colpo di testa di Maggio che solo e indisturbato non inquadra lo specchio della porta. Al 45’ altra occasione sciupata dal Paternò con Catania che solo e a porta vuota non riesce a concretizzare. Si va a riposo sull’1-0 in favore dei siciliani, ma il risultato poteva essere anche diverso visti le due nitide palle gol citate in precedenza.

La ripresa

Nella ripresa, la gara resta vivace, e all’11’ arriva il pareggio della Polisportiva: fallo in area di rigore di un difensore del Paternò, pallone a Maggio che dagli undici metri non sbaglia e rimette le cose a posto. E’ ancora la squadra di Nicoletti a spingere e a sfiorare il gol questa volta con un calcio di punizione di Cunzi. Calcio piazzato ben battuto, ma la palla accarezza il palo e va sul fondo. Poi, l’espulsione di Foufoue e giallorossi che restano in inferiorità numerica. Al 40’, però, il Paternò va vicinissimo al gol con la traversa di Dama. Al 42’ succede l’incredibile nell’area della Polisportiva: serie incredibili di tiri e salvataggi. Doppio intervento di Coulibaly e Stagkos che salvano il risultato. I due giallorossi si sono letteralmente immolati per salvare il risultato. Nei minuti di recupero finale, è ancora la squadra di Torrisi a fiorare il goal con Catania che spara alto sopra la traversa dopo una bella ripartenza. Anche lui da solo, ma palla alta.

Il tabellino

Polisportiva Santa Maria (4-3-3): Stagkos; Foufoue, Campanella, Romanelli (42’st Gargiulo), Konios; Coulibaly (45’ st Masullo), Simonetti, Vitale (22’ st Giordano); Tandara (26’ st Maio), Maggio, Cunzi (40’ st Oviszach). A disp.: Viscido, Citro, Romano, Luscietti. All. Angelo Nicoletti

Paternò (4-3-3): Latella; Dama, Scoppetta, Bontempo, Mangiameli; Cangemi, Basualdo, Rizzo; Catania, Mascari (31’st Foderaro), Camara. A disp.: Busà, Bisconti, Puglisi, Guarnera, Viaggio, Pappalardo, Zappalà, D’Anca. All. Alfio Torrisi

Arbitro: Mattia Mirri di Savona (Desiderato-Rizzi)

Reti: 28’ pt Basualdo, 11’ st Maggio (R) : Espulso Foufoue al 23’ st. Ammoniti: Vitale, Dama, Foufoue, Mangiameli. Recupero: 1’ pt, 5’ st.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Christian Vitale

Christian Vitale è un giornalista pubblicista che collabora con la Redazione di Infocilento.it dall'aprile del 2016. E' il responsabile della redazione sportiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.