Biancavilla-Gelbison: ci pensa Khoris, successo per i vallesi

Si è tornati in campo nel pomeriggio di oggi per il quarto turno del girone I di Serie D. La Gelbison era di scena in trasferta contro il Biancavilla: allo stadio “Orazio Raiti” i rossoblù cercavano i tre punti dopo il pari di domenica scorsa contro il Licata. La gara dei cilentani, diretta da Valerio Bocchini di Roma 1, termina 0-1 con la seconda rete in tre giorni di Khoris.

Biancavilla-Gelbison: il primo tempo

Al quinto di gioco prima occasione per il Biancavilla: una punizione ben calciata da Maimone non impensierisce però D’Agostino.
Dopo tre giri di lancette il primo tentativo ospite, che imbastisce così la prima sortita offensiva. Al quarto d’ora super parata di D’Agostino su tiro angolatissimo di Santapaola mentre due minuti dopo Di Fiore viene fermato in contropiede. Al 20′, in una gara piacevole, si rivede il Biancavilla ma Amorello ferma Fichera, al 25′, invece sale in cattedra Uliano che ci prova due volte nel giro di pochi secondi sugli sviluppi di un calcio piazzato.
Alla mezz’ora Fichera, per i locali, non trova la porta per questione di centimetri.. Negli ultimi dieci minuti la Gelbison si rende viva tre volte con Khoris, Di Fiore e Uliano :La Rosa però fa buona guardia, si torna negli spogliatoi a reti bianche.

La ripresa

La seconda frazione si apre come la prima con due squadre a darsi battaglia. Catania, per il Biancavilla, non inquadra la porta dopo centoventi secondi e Uliano chiama La Rosa alla deviazione in corner al terzo minuto. Intorno al decimo i cilentani ci riprovano con Khoris e Gagliardi, ma il parziale non cambia. Al quarto d’ora occasione per i siculi con Fichera che non va lontanissimo dai pali di D’Agostino, come capita a distanza di pochissimo a Uliano su punizione. Al 66′ la Gelbison passa grazie al secondo centro in rossoblù di Khoris che spiazza La Rosa grazie ad una deviazione. La stessa punta sfiora il raddoppio al 75′ mentre nel mezzo Conti da una parte e Miceli dall’altra trovano i due estremi difensori attenti. Ancora Miceli si rende pericoloso poi a  dieci dal termine spedendo però alto copiato da Rabbeni che non inquadra il bersaglio grosso. L’ultima chances è per Di Stefano ma D’Agostino para. Nei quattro di recupero non succede più nulla, la Gelbison batte di misura il Biancavilla.

Il tabellino

BIANCAVILLA (3-4-2-1): La Rosa; Mollica, Moi, Pertosa; Santapaola (85′ Di Stefano), Staiano (68′ Rabbeni), Palmisano (24′ Viglianisi), Maimone (38′ Fragapane); Fichera, Schirone (68′ Miceli); Catania. A disp.: Governali, Panza, Di Francesco, Asero. All. Cozza.

GELBISON (3-5-2): D’Agostino; La Gamba, Amorello (63′ Cardore), Gonzalez; Di Fiore, Uliano, Frulla (63′ Barbetta), Conti, Chinnici; Gagliardi, Khoris (84′ Pipolo). A disp.: Gesualdi, Pinto, De Foglio, Ferrara, Oggiano, Stancarone. All. Esposito.

ARBITRO: Bocchini di Roma (Paradiso-Mallimaci).MARCATORI: 66′ Khoris: Ammoniti: Amorello (G)

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Christian Vitale

Christian Vitale è un giornalista pubblicista che collabora con la Redazione di Infocilento.it dall'aprile del 2016. E' il responsabile della redazione sportiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.