Caggiano: 50 TOP PIZZA, Grotticelle tra le 10 pizzerie in Italia e nel Mondo

CAGGIANO. Sì chiama Angelo Rumolo e il suo nome non suonerà nuovo agli addetti al settore e ai più attenti food lovers. Giovane e caparbio, l’enfant prodige del lievito madre quest’anno torna a fare parlare di sé facendo incetta di premi e riconoscimenti.

Solo una settimana fa la sua pizzeria al taglio Grotto Castello –sorella maggiore di “Le Grotticelle” situata nel centro storico di Caggiano– si era posizionata al 9 posto de Le 50 Migliori Pizze in Viaggio in Italia 2021, la classifica riservata alle pizzerie da taglio e d’asporto.

La proclamazione alla

Le soddisfazioni, però, non sono ancora finite. Lunedì sera si è tenuta in collegamento live la proclamazione di 50 TOP PIZZA 2021, la classifica più bramata dai pizzaioli di tutto il mondo (ideata dai giornalisti Barbara Guerra, Albert Sapere e Luciano Pignataro) , e per il secondo anno consecutivo Angelo Rumolo si è guadagnato il 10 posto ed il Premio Forno Verde per la Sostenibilità con Le Grotticelle.

Un prestigio raggiunto a suon di impasti a lunga lievitazione e materie prime locali di indiscussa qualità. Ma il successo non ha scalfisce l’indole perfezionista del giovane pizzaiolo che, insieme alla sua inseparabile brigata familiare, anche dopo aver ottenuto i 3 spicchi Gambero Rosso e aver scalato la classifica in un baleno, ha continuato a impegnarsi con lo stesso slancio ed entusiasmo di prima.

Lo dimostrano le sue fragranti pizze al taglio con le loro intriganti e golose farciture, da acquistare per l’asporto da Grotto Castello, e lo dimostrano le futuristiche pizze della selezione Foraging da assaporare nella sontuosa sala de Le Grotticelle. Qualunque sia la location, la costante è una: l’incredibile viaggio sensoriale che Angelo Rumolo regala ai suoi clienti.

Perché lui non è solo un pizzaiolo: è un giovane uomo con una storia antica alle spalle, e le sue pizze sono la più alta ed autentica espressione delle sue radici: la pastorizia, attività a cui la sua famiglia si è tradizionalmente dedicata, congiuntamente con l’agricoltura.

Angelo Rumolo raccoglie i frutti del suo passato, e al contempo semina il futuro della pizza con accostamenti audaci eppure sempre equilibrati, segni delle nuove contaminazioni culinarie a cui Angelo guarda con vivace interesse.

A noi non resta che congratularci per questo ennesimo, ultimo premio, che lo fa entrare di diritto tra i più bravi pizzaioli in Italia, e raggiungerlo quanto prima a Caggiano per farci sorprendere dal suo estro.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Comunicato Stampa

Questo articolo non è stato elaborato dalla redazione di InfoCilento. Si tratta di un comunicato stampa pubblicato integralmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.