Ascea pensa alla riapertura delle scuole: “misure rigorose contro il Covid”

ASCEA. Con la fine dell’estate 2021, visto il maggior afflusso turistico nei centri Cilentani, si registra un aumento dei casi di contagi da Covid-19.

Appare quindi opportuno, anche a fini precauzionali e soprattutto in vista della riapertura delle scuole, adottare in modo rigoroso misure di contenimento del rischio nel Comune di Ascea.

Adottare misure rigorose per evitare contagi nelle scuole, ecco in che modo:

Nel periodo autunnale, con il cambi di temperature, vi è una maggiore possibilità di una ripresa dei contagi da Covid; i bus scolastici dovranno garantire le opportune misure di distanziamento sociale previste alla normativa vigente;

Il servizio mensa altra questione spinosa. L’utilizzo e la manipolazione di alimenti forniti dall’esterno, comporta un aumento del rischio di ingresso e di diffusione del virus. Possibili, quindi, conseguenze per i bambini.

Sospensione, in via precauzionale, del servizio mensa

Sin dai primi mesi di apertura delle scuole, bisognerà attivare delle misure ancora più rigorose ed attendere lo sviluppo e l’evolvere della pandemia.
Per tutte queste motivazioni, il Comune di Ascea, guidato dal Sindaco Pietro D’Angiolillo, ha ritenuto opportuno attivare il servizio di trasporto scolastico con le misure precauzionali del caso sin dall’inizio dell’anno scolastico e di sospendere l’utilizzo della mensa fino al 31/12/2021; per questo motivo il servizio sarà ripristinato solo all’inizio del 2022. Inoltre, tutti gli ambienti saranno sottoposti a sanificazione, manutenzione ed eventuale tinteggiatura.