A Cardile la presentazione del video-documentario “La cappella di San Salvatore in casale diruto Tiano”

Sarà presentato nella serata di domani, venerdì 6 agosto, a Cardile di Gioi, il video- documentario “La cappella di San Salvatore in casale diruto Tiano” realizzato dall’Oratorio San Giovanni Bosco.

L’Oratorio ANSPI “San Giovanni Bosco” ha deciso di organizzare un evento rievocativo che ha come tema la valorizzazione di un sito archeologico, a pochi chilometri di distanza da Cardile, denominato “Teano”, e che conserva i resti di un’antica chiesa dedicata a San Salvatore. Tale casale dopo l’anno mille venne distrutto ad opera dei Saraceni, che con rapace violenza si spostavano dai lidi tirreni nell’entroterra cilentana, radendo al suolo i suoi borghi. Gli abitanti di Teano furono costretti a riparare altrove e, quindi, fondarono il Casale di Cardile. Per ricordare questo legame tra Teano e Cardile, in base a quanto è scritto nella visita pastorale del 14 gennaio 1736, il giorno 6 agosto di ogni anno, festa di San Salvatore (Trasfigurazione) gli abitanti di Cardile erano soliti portare gli arredi e i paramenti sacri dalla chiesa di Cardile in località “Teano” per celebrare la Santa Messa.

L’obiettivo dell’Oratorio è quello di riprendere questa tradizione, realizzando un mosaico ,realizzato dalla mosaicista Carla Passarelli, simile a quello del SS.mo Salvatore che si trova nella cattedrale di Cefalù, da installare nei pressi del rudere di Teano con apposita cartellonistica turistica, allestendo una mostra tematica e un depliant informativo.

Alla presentazione, che inizierà a partire dalle ore 21.00, interverranno il sindaco Maria Teresa Scarpa, il vice sindaco Antonio Palladino, il vice parroco di Castellabate, Don Antonio De Marco, il Presidente dell’Oratorio di Cardile, Clelia Parrillo, il Presidente Associazione “Martiri Riccio” di Cardile, Gennaro Rizzo, la Mosaicista Carla Passarelli, l’orafa Sara Cammarosano, il direttore Centro Studi ” Pietro Ebner”, Giuseppe Di Vietri e il Dirigente Settori Affari Generali Comune Vallo della Lucania Avv. Valerio Rizzo.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE