Nuovo personale per l’ospedale di Sapri, ma l’organico è ancora carente

Due nuovi cardiologi per l'ospedale dell'Immacolata di Sapri ma il problema del personale carente persiste

SAPRI. Buone notizie per l’ospedale dell’Immacolata. Presto, infatti, ci sarà nuovo personale a servizio del reparto di cardiologia. Una notizia annunciata nei giorni scorsi da Domenico Vrenna, responsabile Cgil FP, dopo le polemiche dei giorni scorsi per la mancanza di medici che rischiava di portare al collasso la struttura sanitaria.

A settembre, invece, com’era nell’aria, arriveranno due cardiologi. Nessuna nuova procedura concorsuale ma la possibilità di attingere dalla graduatoria del Vanvitelli di Napoli con due medici che hanno già accettato la prenotazione. Uno di loro sarà in servizio dal primo settembre, l’altro il 16.

Ma non finisce qui perché c’è la necessità anche di garantire ulteriore personale in altri reparti, come l’Utic. L’arrivo di due cardiologi di fatto darà una boccata d’ossigeno al presidio sanitario ma mancherebbero ancora oltre trenta operatori per avere un organico al completo.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE