Pegaso Agropoli
venerdì, Settembre 24, 2021
HomeAttualitàInaugura il presidio di Libera: ad Agropoli arriva don Ciotti

Inaugura il presidio di Libera: ad Agropoli arriva don Ciotti

AGROPOLI. Dopo un percorso di formazione e approfondimento, partito dal basso il prossimo 30 luglio verrà ufficialmente inaugurato il Presidio di Libera ad Agropoli. L’iniziativa nasce dalla voglia e dall’entusiasmo di un gruppo di giovani agropolesi, accompagnati dal Coordinamento provinciale di Libera a Salerno.

Apre Libera ad Agropoli: l’iniziativa

È un momento importante per la comunità locale. Agropoli con la nascita del Presidio di Libera, si arricchirà di un’esperienza associativa che vede protagonisti studenti, scuole, associazioni.

È questo lo spirito di Libera: mettere insieme energie, risorse, competenze e passioni. Ciò per costruire percorsi di impegno in grado di combattere mafie, corruzione ed illegalità.

Tutto questo a partire da una parola che per Libera, da oltre 25 anni, rappresenta un elemento imprescindibile ed anzi la base stessa dell’impegno dei volontari: memoria.

È la memoria delle vittime innocenti delle mafie, donne e uomini che hanno sacrificato la propria vita per difendere la democrazia.

La sede di Agropoli intitolata a Marco Pittoni

I Presidi di Libera, ovunque in Italia, coniugano l’impegno e la memoria a partire dalla scelta dell’intitolazione. Dedicare un Presidio a una vittima innocente significa dare profondità e radici etiche all’impegno antimafia. Al contempo lasciando che queste radici affondino nella vita stessa e nella testimonianza di chi ha sacrificato se stesso.

Nel caso di Agropoli, la scelta dei volontari e delle volontarie è ricaduta su Marco Pittoni, giovane Tenente dei Carabinieri, ucciso il 6 giugno del 2008, a pochi mesi dal suo arrivo al comando della Tenenza di Pagani, da un gruppo di 4 giovani nel corso di un tentativo di rapina all’ufficio centrale delle Poste.

La cerimonia di inaugurazione del presidio di Libera è fissata per le ore 10 del prossimo 30 luglio presso il castello Angioino Aragonese di Agropoli. Sarà presente anche don Luigi Ciotti, ispiratore e fondatore della associazione

Ernesto Rocco
Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.

Membership