Pegaso Agropoli
Pegaso Agropoli
HomeSportCalcioGabriele Pastore, Polisportiva Santa Maria: "Contento della stagione, spero nella permanenza"

Gabriele Pastore, Polisportiva Santa Maria: “Contento della stagione, spero nella permanenza”

Nell’ultima stagione in Serie D la Polisportiva Santa Maria è stata una delle società al debutto. La compagine giallorossa, affidata al tecnico Gianluca Esposito, ha centrato una tranquilla salvezza, all’interno del gruppo I di quarta serie. Nella rosa dei cilentani presente anche Gabriele Pastore, difensore autore di una buonissima annata. Abbiamo raggiunto, nelle ore scorse, il  classe ’93 per qualche battuta sul campionato da poco concluso.

Arrivi a Santa Maria dopo l’annata nel campionato laziale sardo, che differenza hai trovato rispetto a quello calabrese-siciliano?


“Molti sottovalutano il girone laziale-sardo non sapendo che anche lì ci sono ottimi calciatori e come i tutti i gironi ognuno ha le proprie insidie. La differenza può essere che è un po’ più tecnico rispetto a quello calabrese siciliano mentre i gironi del Sud sono un più agonistici e tattici”.

Quando sono nati i contatti con la Polisportiva Santa Maria come è nato tutto?


“I contatti con il Santa Maria sono nati dopo la firma del mister ed in un secondo momento grazie a lui è nata la trattativa”.

Quali erano gli obiettivi di Gabriele Pastore con la maglia giallorossa?


“I miei obiettivi come quello dei miei compagni in primis erano quello di raggiungere la salvezza richiesta dalla società. Quello personale mio era mettermi come sempre a disposizione della squadra e fare un grande campionato per poter ambire a un qualcosa di più oltre la salvezza”.

Conoscevi già mister Esposito? Come ti sei trovato con lui? E con i tuoi compagni di reparto sana rivalità per il posto da titolare?


“Il mister Esposito lo conosco dai tempi di Sarno e come tempo fa anche quest’anno mi sono trovato più che bene. In una squadra ci deve essere sempre una sana competizione e il rispetto che non deve mancare mai per una maglia da titolare”.

Campionato condizionato dall’assenza deu tifosi e dai tanti stop causa Covid. Come l’avete vissuta?

“Diciamo che non è il massimo giocare senza pubblico e quest’anno per tutto il campionato gli stimoli c’è li siamo creati noi. Il COVID ci ha destabilizzato un po’ perché nel momento migliore nostro ci ha fermato. Dopo di che giocare ogni tre giorni ha portato a qualche infortunio di troppo e tempi di recupero esigui”.

Come riassumi questo campionato in maglia giallorossa? Avete centrato l’ottavo posto finale soddisfatti o si poteva fare di più?


“Un campionato un po’ anomalo ma siamo contenti del traguardo, forse in certe circostanze sicuramente dovevamo e potevamo fare di più per ambire magari ai play-off ma va bene così”.

In casa avete tenuto un passo da play-off, in trasferta invece avete faticato. Come mai a tuo avviso?


“In casa abbiamo avuto un trend molto positivo e conquistato molti punti. In trasferta abbiamo conquistato poche vittorie ma poche volte siamo usciti sconfitti. Il girone I è fatto di lunghe trasferte molto complesse e pesanti, anche se la società non ci ha fatto mancare nulla, e qualche volta eravamo un po’ scarichi e ciò ha influito”.

Nel futuro di Gabriele Pastore ora cosa ci sarà? Che ricordo porterai di questo campionato?


“Il mio futuro? Non so, la mia priorità è Santa Maria spero di rivedermi con il direttore per fare una chiacchiera e perché no stare un altro anno insieme! Porterò con me tanti bei ricordi, un gruppo fatto di bravi ragazzi, un ottimo staff e una grande società dove mi sono trovato molto bene mi hanno fatto sentire a casa in una grande famiglia spero di ricontrarli presto”.

Christian Vitale
Christian Vitale è un giornalista pubblicista che collabora con la Redazione di Infocilento.it dall'aprile del 2016. E' il responsabile della redazione sportiva.
Maffei

Membership