Cinque Case dell’acqua per Roccadaspide

ROCCADASPIDE. L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Gabriele Iuliano, ha definito dove verranno posizionate le nuove case dell’acqua che si era deciso di installare in città.

Nelle scorse settimane l’Ente aveva inaugurato il primo impianto presso il Parco della Concordia e visto anche l’apprezzamento per l’iniziativa l’esecutivo aveva dato il via libera al posizionamento di altre cinque case dell’acqua.

Case dell’acqua: le località

Ora sono state individuate le località. Una sarà in località Taverna, presso l’area di sosta di fronte al bar “Taverna”; un’altra in località Serre, nell’area di sosta di fronte al tabacchi; una terza in località Doglie, nell’area di fontana Canne.

E ancora: una casa dell’acqua verrà posizionata in località Tempalta, nella piazzetta; il quinto impianto garantirà il servizio alla località Carretiello, nell’area esterna alla scuola.

 Il Comune ha pubblicato un avviso di manifestazione di interesse per individuare un gestore. 

Il servizio

Con le case dell’acqua si punta a garantire maggiori risparmi e un minor consumo di plastica. L’acqua erogata dagli impianti ha un processo di microfiltrazione di 0,05 micron, con 2 passaggi, con una lampada UV che elimina virus e batteri nell’acqua, rendendola depurata pari a quella di una sorgente di alta montagna. Gli apparecchi funzionano con monete da 5, 10, 20, 50 centesimi, 1 e 2 euro.

È possibile utilizzare anche la card che si ricarica dalla slot presente sul pannello erogatore. La card ha un costo di 5 euro, ed è  omaggiata da 1 euro di ricarica.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Katiuscia Stio

Laureata in Filosofia. Inizia l'attività giornalistica nel 1999 collaborando con vari giornali locali, mensili, web e realizzando servizi per una rubrica in onda su Telecolore. E' stata socia di associazioni culturali per la promozione e valorizzazione del territorio di cui ha curato la comunicazione e l'organizzazione e animatrice di gruppi di azione locale. Nel tempo ha collaborato con i quotidiani Cronache, La Città, attualmente è corrispondente de Il Mattino. Dal 2014 entra a far parte della famiglia di Info Cilento.