Piazzetta contesa nel centro storico di Agropoli: nuova protesta

"La piazzetta è il simbolo del sopruso del privato e del disinteresse interessato delle amministrazioni"

AGROPOLI. “Carissimi cittadini lunedì 28 potremo finalmente dimostrare quanto è importante per noi il bene pubblico, il suolo pubblico“. A parlare è Eleonora Zaccaria, una delle organizzatrici della protesta per difendere il belvedere adiacente la porta d’accesso al borgo antico.

La piazzetta era stata al centro di una disputa conseguente alla volontà dei proprietari di un immobile insistente in loco di acquisirla per usucapione. Dopo le polemiche gli stessi proprietari avevano deciso di fare un passo indietro. Un gruppo di cittadini aveva quindi chiesto al Comune di interessarsi all’area, curandone il decoro, assegnandole un nome e installando l’arredo urbano. Di fatto ciò non è avvenuto.

“La piazzetta è il simbolo del sopruso del privato e del disinteresse interessato delle amministrazioni – dice Eleonora Zaccaria – noi e solo noi possiamo e dobbiamo decidere di difendere quello che è un bene comune e lo faremo nel modo più pacifico e coerente”.

La nuova manifestazione di protesta per sensibilizzare tutti al problema è per il prossimo 28 giugno. Alle 20 un gruppo di liberi cittadini si darà appuntamento sul posto per ribadire le proprie richieste all’Ente.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE