Agropoli, l’appello di Gerardo a Chi l’ha visto: aiutatemi a ritrovare la mia famiglia

La storia di Gerardo a Chi l'ha visto. Il ragazzo è nato ad Agropoli vent'anni fa, spera di ritrovare la sua famiglia naturale

AGROPOLI. «Aiutatemi a trovare la mia famiglia». E’ l’appello di Gerardo che ieri si è rivolto alla trasmissione di Rai3 “Chi l’ha visto”. Il giovane oggi vive ad Angri ma è nato ad Agropoli il 10 marzo del 1991. Della sua vera famiglia, però, si sono perse le tracce. I suoi genitori lo hanno riconosciuto ma poi, per qualche ragione, sono stati costretti a darlo in adozione.

La storia di Gerardo a “Chi l’ha visto?”

Per questo è stato affidato ad un istituto. Ma Gerardo ora vuole scoprire le sue origini e capire perché la famiglia non abbia potuto tenerlo.
«Da un po’ di tempo ho questa esigenza di capire perché sono stato messo in orfanotrofio, perché i miei genitori non sono stati in grado di tenermi», ha detto Gerardo, visibilmente emozionato davanti alle telecamere di Rai3.

Il 20enne, un ragazzo speciale con bisogni speciali, vuole sapere la verità. Dopo un anno in orfanotrofio, il 20 marzo 1992 è stato adottato da Giuseppina e Bartolomeo di Angri. «Mi ritengo molto fortunato perché altre persone non avrebbero fatto questa, scelta perché non è facile prendersi cura di ragazzi come me», dice.

Il 27 giugno 2006, però, la mamma è venuta a mancare, uccisa a 43 anni da un infarto fulminante. Gerardo aveva solo 15 anni, è rimasto soltanto con il papà adottivo, e da allora la sua vita è cambiata completamente. Si è fatto forza con la musica, sogna di diventare un dj. Ma il suo desiderio più grande è quello di riabbracciare i genitori naturali.

Una sera, Vera, la sua tata, guardando Chi l’ha visto? ha pensato che poteva essere arrivato il momento di contattare la trasmissione per provare a chiedere aiuto.

A Rai3 Gerardo ha lanciato il suo appello: «E’ come se mancasse un pezzo di un puzzle, ho bisogno di trovare la verità». (clicca qui per vedere la puntata)

Ti potrebbe interessare anche