Pegaso Agropoli
Pegaso Agropoli
HomeAttualitàMuseo di Velia in galleria dismessa: il progetto prosegue

Museo di Velia in galleria dismessa: il progetto prosegue

ASCEA. «A Velia si lavora a un progetto di intervento finalizzato a migliorare l’accessibilità, l’attrattiva, la tutela e la fruizione dell’ex galleria ferroviaria, un immobile dell’800 sottoposto a vincolo culturale in cui sono attualmente ricoverati numerosi reperti archeologici venuti alla luce dagli scavi nella antica città di Elea-Velia e dal suo territorio». Dal Parco Archeologico confermano la volontà di realizzare all’interno di una galleria dismessa delle ferrovia un museo.

Museo di Velia in galleria: le polemiche

L’opera in realtà sta subendo diverse critiche. Cinquanta parlamentari hanno chiesto la sospensione dell’iter e sul territorio diversi cittadini e associazioni hanno chiesto di rivedere un progetto ritenuto non idoneo. Dal Parco Archeologico di Paestum e Velia, invece, ritengono opportuno portare avanti. Per il museo di Velia sono già disponibili anche i finanziamenti.

I lavori

«La galleria, utilizzata a deposito di materiale archeologico, necessita di una sistemazione funzionale e razionale urgente perché possa essere uno spazio sicuro e accessibile – spiegano dal Parco – Con il suo recupero si punta non solo a garantire una migliore conservazione dei beni culturali ma anche ad assicurare future attività di ricerca e di fruizione».

«La necessità di tutelare e rendere pubblici i reperti archeologici custoditi da anni nell’ex galleria ferroviaria sono premessa necessaria per intraprendere il cammino che condurrà alla creazione del Museo di Elea-Velia», sottolineano ancora dal Parco Archeologico.

La galleria sarà solo una parte. Si punta infatti ad utilizzare anche ulteriori spazi allestiti in edifici moderni e a realizzare percorsi all’aperto e alla sistemazione di spazi dismessi.

Ernesto Rocco
Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.
Maffei

Membership