Gelate di primavera: Aquara chiede riconoscimento stato di calamità

La richiesta del Comune dopo i danni dell'aprile scorso

Danni al settore agricolo del territorio, Aquara chiede il riconoscimento dello stato di calamità naturale. L’azione dell’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Antonio Marino, è conseguente agli eventi meteorologici dello scorso 8 e 9 aprile. In quell’occasione si registrò un improvviso sbalzo delle temperatura, venti freddi si accompagnarono a gelate capaci di danneggiare, visto il periodo, il settore agricolo.

Di qui la richiesta di riconoscere lo stato di calamità naturale, trasmesso al Ministero delle Politiche Agricoli e Forestali e alla Regione Campania. L’obiettivo è poter ottenere risorse necessarie al parziale ristoro dei danni subiti.

Le località dove è stato necessario maggiormente fare i conti con il problema sono quelle a valle del paese, ovvero Fiume Calore, località Mainardi, Piano Maiuri.

Continua a leggere su InfoCilento.it


CONTINUA A LEGGERE
blank

Katiuscia Stio

Laureata in Filosofia. Inizia l'attività giornalistica nel 1999 collaborando con vari giornali locali, mensili, web e realizzando servizi per una rubrica in onda su Telecolore. E' stata socia di associazioni culturali per la promozione e valorizzazione del territorio di cui ha curato la comunicazione e l'organizzazione e animatrice di gruppi di azione locale. Nel tempo ha collaborato con i quotidiani Cronache, La Città, attualmente è corrispondente de Il Mattino. Dal 2014 entra a far parte della famiglia di Info Cilento.

Hai Ad Block Attivo

InfoCilento.it è un porale gratuito e si mantiene grazie alla pubblicità. Non adottiamo alcuna forma di pubblicità invasiva, fastidiosa o pericolosa. Per questo se vuoi continuare a usufruire dei servizi di InfoCilento.it disattiva AdBlock per questo sito. Per farlo clicca con il pulsante destro del mouse sull'icona di AdBlock e seleziona "Sospendi su questo sito". In questo modo potrai continuare a visitare InfoCilento.it e accedere a tutti i suoi contenuti. Grazie!