Caselle in Pittari: “green pass” per rientrare in paese

CASELLE IN PITTARI. Una sorta di “green pass” comunale per chi torna nel centro cilentano. E’ quanto prevede un’ordinanza firmata dal sindaco Giampiero Nuzzo.
Il primo cittadino, nello specifico, ha disposto che chiunque provenga da paesi esteri ma anche da altre regioni italiane, dovrà munirsi di attestazione che dimostri di essersi sottoposto nelle 48 ore antecedenti all’ingresso nel Comune di Caselle in Pittari ad un test molecolare o antigienico con esito negativo.

Dal provvedimento sono esclusi coloro che si sono sottoposti a vaccinazioni.

Per entrare nel territorio del Comune cilentano, quindi, sarà necessario un “passaporto” che comprovi che non vi sia rischio di essere positivi al covid-19. Una sorta di green pass, la certificazione introdotta con l’ultimo decreto del governo per spostarsi tra le regioni.

Quest’ultima ha una durata di sei mesi per i vaccinati e i guariti dal Covid e di 48 ore per chi si sottoporrà a test antigenico o molecolare con esito negativo.

Continua a leggere su InfoCilento.it


CONTINUA A LEGGERE
blank

Un commento

  1. Ahhahaha!!!!! Mi fa ridere questa notizia!!
    Possibile che questi amministratori non capiscano che si tratti di una disposizione anticostituzionale.

Hai Ad Block Attivo

InfoCilento.it è un porale gratuito e si mantiene grazie alla pubblicità. Non adottiamo alcuna forma di pubblicità invasiva, fastidiosa o pericolosa. Per questo se vuoi continuare a usufruire dei servizi di InfoCilento.it disattiva AdBlock per questo sito. Per farlo clicca con il pulsante destro del mouse sull'icona di AdBlock e seleziona "Sospendi su questo sito". In questo modo potrai continuare a visitare InfoCilento.it e accedere a tutti i suoi contenuti. Grazie!