CoronavirusItalia e Mondo

Covid, attese per oggi le regole per il “dopo Pasqua”

Oggi si riunisce il consiglio dei ministri, ecco le prime indiscrezioni

Nuove misure e regole anti-Covid in Italia, attese oggi dal Consiglio dei ministri. Le nuove norme sono destinate a sostituire quelle che scadono il 6 aprile, dopo Pasqua e Pasquetta che l’Italia trascorrerà in zona rossa. Il premier Draghi ha già fatto sapere che le misure dipenderanno da un’attenta analisi dell’andamento dei contagi. Fonti di Palazzo Chigi spiegano che nel decreto legge dovrebbe essere previsto un meccanismo che, da una data ‘x’ in poi e in presenza di dati “molto positivi”, potrebbe permettere un allentamento delle misure.

La norma in questione – che tuttavia non dovrebbe espressamente menzionare le aree ‘gialle’ – potrebbe consentire già in aprile degli alleggerimenti delle misure anti-Covid, degli “sprazzi di giallo”, chiariscono le stesse fonti.

Una novità che spiazza il fronte dei rigoristi -formato da Pd, M5S e Leu- e che oggi, in Cdm, potrebbe dar fuoco alle polveri. “Se la norma ci sarà è tutto da vedere – dice infatti un ministro di peso all’Adnkronos – anche se è un’informazione trapelata da Palazzo Chigi, ci sarà bisogno di passare dal Cdm per introdurla”. Dunque, “nulla è deciso”. Il meccanismo per allentare la morsa delle misure anti-Covid? “Non mi risulta affatto”, risponde un altro ministro interpellato al riguardo.

Continua a leggere su InfoCilento.it


CONTINUA A LEGGERE

Adnkronos

Questo articolo è un lancio dell'agenzia Adnkronos

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Hai Ad Block Attivo

InfoCilento.it è un porale gratuito e si mantiene grazie alla pubblicità. Non adottiamo alcuna forma di pubblicità invasiva, fastidiosa o pericolosa. Per questo se vuoi continuare a usufruire dei servizi di InfoCilento.it disattiva AdBlock per questo sito. Per farlo clicca con il pulsante destro del mouse sull'icona di AdBlock e seleziona "Sospendi su questo sito". In questo modo potrai continuare a visitare InfoCilento.it e accedere a tutti i suoi contenuti. Grazie!