CilentoPolitica

“Assegno di cura”, Maurano: disabili del Cilento abbandonati

"Persone costrette a vivere con assistenza domiciliare continua o con difficoltà motorie ancora aspettano i soldi del 2020"

Da Castellabate polemiche sul Piano di Zona S8. A sollevarle Luigi Maurano che già in passato aveva lanciato accuse sui servizi. Il consigliere comunale punta ora i riflettori sul pregetto “Assegno di Cura”, nato con l’intento da parte della Regione Campania di aiutare economicamente le persone diversamente abili che sono costrette ad avere un’assistenza domiciliare per svolgere anche le più semplici azioni domestiche.

A seconda della gravità della situazione sono stati stilati due elenchi: quello dei “gravissimi” e quello dei “gravi”.

La Regione Campania invia le risorse economiche, mentre il Piano di Zona S8 dovrebbe erogare materialmente le mensilità ai beneficiari.

“Lo scorso Dicembre ho scritto una lettera al Presidente della Regione Campania De Luca e all’Assessore Regionale alla Politiche Sociali Fortini per chiedere il pagamento delle mensilità arretrate alle persone diversamente abili e risultate ammesse al beneficio del progetto Assegno di cura  – spiega Maurano – Eravamo a fine anno 2020 e nessuna  mensilità era stata ancora erogata. Tutto ciò a discapito di famiglie che vivevano e vivono un dramma economico, organizzativo e psicologico.

Nei mesi successivi ho chiamato più volte gli uffici del Piano di Zona, i quali hanno dichiarato che la Regione Campania, ad inizio del nuovo anno, aveva inviato solo le risorse per la copertura dei primi sei mesi del 2020 e soltanto per le persone diversamente abili rientranti nell’elenco dei gravissimi”.

“Ad oggi, quindi, rimangono totalmente abbandonate le persone inserite nell’elenco dei gravi – prosegue Maurano – Stiamo parlando di uomini e donne costretti a vivere con un’assistenza domiciliare continua, allettati o sulla sedia a rotelle. Queste persone hanno il diritto all’assistenza economica, organizzativa e psicologica. E invece ancora stanno aspettando i soldi dell’assistenza 2020. Intanto le famiglie delle persone diversamente abili che sono incluse nel progetto Assegno di cura hanno dovuto anticipare anche i soldi per pagare le cure domiciliari. Oltre il danno anche la beffa”.

“Per tale motivo la scorsa settimana ho contattato gli Uffici della Regione Campania per segnalare ancora una volta questa vergogna, questa mancanza di politiche sociali nel nostro territorio. Dalla Regione, però, affermano che hanno inviato al Piano di Zona S8 tutte le risorse possibili per la buona riuscita del progetto”, segnala Maurano che si chiede che fine abbiano fatto le risorse e perché i sindaci non dicano nulla in proposito. “A tutti coloro che stanno soffrendo a causa di questo disservizio voglio fare una promessa: fin quando avrò fiato in gola lotterò  affinché siano riconosciuti questi diritti fondamentali”, conclude.

Continua a leggere su InfoCilento.it


CONTINUA A LEGGERE

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento e Vallo di Diano. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Hai Ad Block Attivo

InfoCilento.it è un porale gratuito e si mantiene grazie alla pubblicità. Non adottiamo alcuna forma di pubblicità invasiva, fastidiosa o pericolosa. Per questo se vuoi continuare a usufruire dei servizi di InfoCilento.it disattiva AdBlock per questo sito. Per farlo clicca con il pulsante destro del mouse sull'icona di AdBlock e seleziona "Sospendi su questo sito". In questo modo potrai continuare a visitare InfoCilento.it e accedere a tutti i suoi contenuti. Grazie!