CoronavirusGlobalIn Primo Piano

Campania zona rossa? Lo ha voluto la Regione

La Campania piomba in zona rossa da lunedì. Questo significa chiusura dei negozi, di barbieri, parrucchieri ed estetiste, stop ai mercati, attività fisica solo vicino all’abitazione, limitazioni agli spostamenti. Restrizioni notevoli che incidono su delle attività già economiche già duramente provate da un anno di pandemia.
La zona rossa resterà per almeno due settimane. A imporlo è l’aumento dei contagi ma anche dei ricoveri. Numeri che preoccupano ma che in realtà non sembrano tali da giustificare un passaggio dalla zona arancione alla zona rossa.

Allora perché queste nuove restrizioni? Il Sole 24 ore lo mette nero su bianco: “per esplicita richiesta della Regione”.

Del resto De Luca non ha mai nascosto la volontà di avere misure più rigide sul territorio. In passato ha chiesto più volte di “chiudere tutto” e questo preoccupa ancora di più: se la libertà di decidere le zone resta in capo alle Regioni il rischio è che la Campania possa restare in quella rossa anche più del previsto.

Continua a leggere su InfoCilento.it


CONTINUA A LEGGERE

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento e Vallo di Diano. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.

Un commento

Hai Ad Block Attivo

InfoCilento.it è un porale gratuito e si mantiene grazie alla pubblicità. Non adottiamo alcuna forma di pubblicità invasiva, fastidiosa o pericolosa. Per questo se vuoi continuare a usufruire dei servizi di InfoCilento.it disattiva AdBlock per questo sito. Per farlo clicca con il pulsante destro del mouse sull'icona di AdBlock e seleziona "Sospendi su questo sito". In questo modo potrai continuare a visitare InfoCilento.it e accedere a tutti i suoi contenuti. Grazie!