Acireale- Polisportiva Santa Maria: Maggio illude i cilentani

Nel sedicesimo turno la Polisportiva Santa Maria era opposta in trasferta nel girone I di Serie D ai temibili siciliani dell'Acireale

Tour de force per le squadre di quarta serie che tornavano in campo oggi dopo il turno infrasettimanale. Si giocava anche nel gruppo I di Serie D dove tornava protagonista la Polisportiva Santa Maria, che dopo il successo con il Biancavilla, era impegnata contro l’Acireale. La gara del “Aci e Galatea”, delle ore 14:30, affidata alla direzione arbitrale del sig. Felipe Salvatore Viapiana della sezione arbitrale di Catanzato si è chiusa sul 2-1 con gli ospiti avanti nel primo tempo prima della rimonta siciliana.

Acireale- Polisportiva Santa Maria: il primo tempo

Il palleggio cilentano viene premiato al 12’ quando Capozzoli mette il turbo e brucia i suoi avversari costretti a fermarlo con le cattive in area di rigore. Il direttore di gara, Viapiana di Catanzaro, decreta un calcio di rigore che Domenico Maggio, con grande freddezza, realizza per il vantaggio della Polisportiva. Gli acesi provano a reagire, ma senza impensierire la squadra cilentana, che nel frattempo deve rinunciare a Capozzoli per un infortunio. E, al 23’, è ancora la Polisportiva però a rendersi pericolosa con una ripartenza di Ragosta. L’Acireale si fa vedere per la prima volta dalle parti di Grieco poco prima della mezz’ora con un colpo di testa di Rizzo bloccato dal portiere classe 2002.
Gli amaranto continuano ad affidarsi ai lanci dalla trequarti, ma la Polisportiva Santa Maria non corre particolari pericoli. Poi, in contropiede, è ancora Ragosta a far viaggiare Tandara, entrato al posto di Capozzoli, che viene però anticipato in corner sul più bello. Nel finale, i padroni di casa ci provano ancora con Rizzo, ma Grieco blocca e si va al riposo sullo 0-1.

La ripresa

Nella ripresa, la squadra casalinga la rimonta, trovando il primo gol al 16’ dagli undici metri con Rizzo. I giallorossi, tre minuti prima, hanno però anche la palla dello 0-2 con un tiro di Bozzaotre che si stampa sul palo interno, tra le imprecazioni dei cilentani. La squadra di casa prova a trovare subito anche il secondo gol, che trova al 28’, con Savanarola, che approfitta di una palla sporca e supera per la seconda volta Grieco. La squadra di mister Esposito, nonostante lo svantaggio, non demorde, cercando di raddrizzare il match. Poi, nell’ultimo quarto d’ora, si abbatte la sfortuna sui giallorossi, che perdono per infortunio anche Vincenzo Romano e Pastore. Nonostante la doppia inferiorità, i cilentani recriminano per due episodi dubbi nell’area di rigore acese, soprattutto per un fallo a 3’ minuti dalla fine su Maggio. Ma anche all’ultimo istante, Campanella e compagni mettono i brividi all’Acireale, tra le proteste per un tocco con le mani nel cuore dell’area di rigore, senza però riuscire a cambiare le sorti del match che termina 2 a 1.

Tabellino Acireale-Polisportiva Santa Maria 2-1

Acireale: Mazzini; Silvestri, Viscomi, Orlando (1’ st Souare Talla); La Vardera D., Cozza (49’ st Ba), Buffa, Savanarola, Mauceri (14’st Cannino); Rizzo (44’ st Tumminelli), Pozzebon. A disp.: Ruggiero, Celentano, Joao Pedro, Iaia, La Vardera C. All.: Pagana.
Polisportiva Santa Maria: Grieco; Pastore, Campanella, De Gregorio; Bozzaotre, Maio, Coulibaly (8’ st Citro), Sagliano (8’ st Strumbo); Capozzoli(22’ pt Tandara, 29’ st Romano V.), Maggio, Ragosta (29’ st Romano G.). A dis.: Polverino, Lambiase, Simonetti, Foufoue. All. Esposito.
Arbitro: Felipe Salvatore Viapiana di Catanzaro (Sciammarella-Bartoluccio)
Reti: 13’ pt Maggio su rig.; 16’ st Rizzo su rig; 28’ st Savanarola.
Ammoniti: La Vardera D., Buffa, Cozza, Savanarola, Campanella, Sagliano, Maggio, Romano V.
Recupero: 3’pt e 6’st

Ti potrebbe interessare anche