CilentoCronacaIn Primo Piano
Trending

Cilento: tre comunità piangono il piccolo Emanuele

La sorellina è ricoverata in ospedale a Napoli. Il dramma ha colpito il territorio

Tre comunità cilentane in lutto per la morte del piccolo Emanuele Esposito, il bambino di 4 anni deceduto ieri, intorno alle 13.30, sulla Pedemontana. Stella Cilento, località di cui era originaria la famiglia della mamma Simona Brangi; Agropoli, dove aveva vissuto; Casal Velino, dove il piccolo viveva con la famiglia, in località Verduzio. E proprio a pochi metri da casa è avvenuta la tragedia. La donna stava tornando presso la sua abitazione; come ogni giorno era andata a prendere i figli all’uscita da scuola.

Ancora una tragedia sulla Pedemontana

La Sp274, meglio nota come Pedemontana, è piena di insidie, più volte è stata teatro di incidenti e ieri è accaduta l’ennesima tragedia. Procedendo in direzione Omignano l’auto, forse per l’asfalto reso viscido dalla pioggia, o per altre cause, è finita fuori strada carambolando in uno sterrato e terminando la sua corsa contro un albero adagiandosi su un fianco.

L’incidente

Emanuele, stando alle prime ricostruzioni, sarebbe stato sbalzato fuori dall’abitacolo; la mamma e la sorellina pure avrebbero urtato contro il parabrezza ma nell’immediato non sarebbero emerse conseguenze. Alcuni automobilisti di passaggio hanno dato l’allarme. Sul posto i carabinieri della compagnia di Vallo della Lucania e i sanitari del 118, giunti con tre ambulanze.

Le condizioni del piccolo sono apparse subito disperate. All’arrivo dei medici non respirava più, il suo corpicino, ancora con il grembiulino, era adagiato a terra, bagnato dalla pioggia che continuava a cadere incessante. Un vero e proprio strazio per i presenti, tanto che si è deciso di caricarlo in ambulanza e trasportarlo al “San Luca”. Qui la conferma del decesso.

Urla di dolore all’arrivo presso il nosocomio del papà e di altri familiari appena appresa la notizia del tragico destino del bambino. Il tutto mentre la mamma e la sorellina venivano sottoposte agli accertamenti del caso.

La sorellina di Emanuele trasferita a Napoli

Per la piccola è stato poi disposto il trasferimento al “Santobono” per accertare eventuali microfratture alla testa. Le condizioni della mamma, invece, non destano preoccupazione sotto il profilo fisico ma la donna è rimasta sotto choc per il tragico accaduto.

La notizia si è diffusa velocemente. Prima a Verduzio, poi nella vicina Stella Cilento, infine ad Agropoli. Tutti sono rimasti profondamente colpiti per l’accaduto.

Continua a leggere su InfoCilento.it


CONTINUA A LEGGERE

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento e Vallo di Diano. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.

Hai Ad Block Attivo

InfoCilento.it è un porale gratuito e si mantiene grazie alla pubblicità. Non adottiamo alcuna forma di pubblicità invasiva, fastidiosa o pericolosa. Per questo se vuoi continuare a usufruire dei servizi di InfoCilento.it disattiva AdBlock per questo sito. Per farlo clicca con il pulsante destro del mouse sull'icona di AdBlock e seleziona "Sospendi su questo sito". In questo modo potrai continuare a visitare InfoCilento.it e accedere a tutti i suoi contenuti. Grazie!