Il “Modello Cilento” nel Piano nazionale della Prevenzione 2020-2025

Accolta la richiesta del parlamentare salernitano Nicola Provenza

Il “Modello Cilento” viene inserito nel Piano nazionale della Prevenzione 2020-2025 dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province Autonome di Trento e Bolzano. Dalla stessa, infatti, è arrivato l’ok alla richiesta d’integrazione inoltrata dal parlamentare salernitano Nicola Provenza per porre in evidenza l’esistenza di studi condotti in merito alle condizioni delle popolazioni anziane in specifiche aree del Paese, in special modo nell’area del Cilento, che avevano evidenziato un prolungamento della vita accompagnato da una buona condizione psico-fisica. Tale richiesta è stata il frutto di un lavoro lungo due anni ed è stata sancita lo scorso 17 dicembre.

Questa deliberazione rappresenta il punto di arrivo del mio specifico impegno politico-istituzionale e, soprattutto, un passaggio determinante per implementare strategie preventive nuove che utilizzino possibilmente virtuosi modelli disponibili, come in particolare il “Modello Cilento”“, ha spiegato Provenza.

Tutto era nato nel dicembre 2018,  dopo un confronto tra il parlamentare del Movimento 5 Stelle e una delegazione di sindaci ed amministratori locali del Cilento, portando Provenza a promuovere la presentazione del volume fotografico “100 di 100 – vite centenarie nel Cilento” presso la Camera dei Deputati. “La bellezza delle immagini di questo volume testimoniava ulteriormente l’eccezionale longevità in buona salute della popolazione cilentana – ha precisato il parlamentare –. Inoltre, a conferma di tale evidenza, vi erano in corso approfonditi studi scientifici nazionali ed internazionali in fase avanzata. Per questo, sin da subito, ho intrapreso un percorso politico-istituzionale per cogliere l’opportunità di elevare a modello  l’evidenza sopra descritta in quanto coerente con la mia idea complessiva di Salute”.

Da allora, è nato l’impegno di Provenza affinché da quell’incontro ci fosse l’avvio di un’azione sinergica di valorizzazione della dieta mediterranea, della qualità dell’ambiente, degli stili di vita e dell’importanza di sane relazioni. Un impegno ribadito anche nell’ottobre 2019, quando il deputato del Movimento 5 Stelle prese parte al convegno “Cilento Science 2019” in qualità di relatore. “Nel corso di quell’evento furono definitivamente confermati gli entusiasmanti risultati preliminari relativi allo studio sulla longevità nel Cilento, condotti in collaborazione  tra l’Università “La Sapienza” di Roma, l’Università di San Diego in California e la Lund di Malmoe in Svezia – ha affermato Provenza –. Ecco perché con determinazione ed assoluta abnegazione ho proposto al Dipartimento di Prevenzione del ministero della Salute di inserire nel Piano nazionale della Prevenzione 2020-2025 un’integrazione specifica. Questo risultato mi inorgoglisce e rafforza la convinzione e l’entusiasmo nel  proseguire un percorso di concretezza e di efficacia che consenta di delineare un nuovo modello di sanità”.

CONTINUA A LEGGERE
blank

Comunicato Stampa

Questo articolo non è stato elaborato dalla redazione di InfoCilento. Si tratta di un comunicato stampa pubblicato integralmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it