Ospedale di Agropoli: inammissibile il Comune di Castellabate

Carenza di fondi e configurazione dell'ospedale di Agropoli come struttura in deroga tra i motivi del ricorso al Tar

CASTELLABATE. Il Tar Campania ha ritenuto inammissibile il ricorso presentato dal Comune di Castellabate contro il Piano Regionale di programmazione ospedaliera.
La decisione dell’amministrazione comunale, allora guidata dal sindaco Costabile Spinelli, era diretta a contestare le scelte fatte per l’ospedale civile di Agropoli.

Ospedale di Agropoli: i motivi del ricorso

Il nosocomio cilentano era stato indicato come “presidio in zona particolarmente disagiata”, ma i servizi garantiti risultavano comunque inadeguati e carenti per provvedere al fabbisogno previsto. Non solo: l’amministrazione comunale di Castellabate contestava la configurazione di “struttura in deroga” e l’assenza di finanziamenti per la messa in sicurezza e la riorganizzazione della struttura.

La decisione del Tar

Lo scorso 15 gennaio, però, la prima sezione del Tribunale Amministrativo Regionale della Campania ha respinto la richiesta di annullamento del piano ospedaliero. Il ricorso, infatti, è stato ritenuto inammissibile per carenza di interesse.

CONTINUA A LEGGERE
blank

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it