Polisportiva Santa Maria-Acr Messina: la capolista non passa al Carrano

Gara interna per i giallorossi della Polisportiva Santa Maria di mr. Esposito impegnati contro i siciliani dell'Acr Messina.

Undicesimo turno archiviato per Polisportiva Santa Maria e Acr Messina che nel pomeriggio di oggi giocavano in terra cilentana allo stadio “Carrano“. I giallorossi, dopo il pari dell’ultima gara con il Licata, cercavano continuità tra le mura amiche. La sfida del gruppo I di Serie D metteva opposti i padroni di casa con 16 punti contro la capolista siciliana, con 5 punti ed una gara in più degli avversari di giornata. La sfida, diretta dal sigFrancesco D’Eusanio della sezione arbitrale di Faenza,  vedeva i cilentani forti di 3 successi e un pari tra le mura amiche. A Santa Maria di Castellabate invece, giungevano gli ospiti con due vittorie a fronte di altrettanti pareggi ed una sola sconfitta in trasferta. La Polisportiva Santa Maria pareggia contro la capolista ACR Messina. Termina 1-1 con i cilentani che accarezzano fino a pochi minuti dalla fine la possibilità di aggiudicarsi l’intera posta in palio.

Polisportiva Santa Maria-Acr Messina: il primo tempo

L’ACR Messina parte bene con un colpo di testa di Sabatino che termina di poco fuori dopo soli 3 minuti di gioco. Al 10’ lotta all’interno dell’area di rigore che vede protagonista Tandara, il quale prova in tutti i modi a spedire la palla in rete nonostante l’elevato numero di maglie bianche intorno a lui. Al 17’, in un momento dove la partita sembrava essere leggermente rallentata di ritmo, la Polisportiva passa in vantaggio grazie a Maggio: scambio veloce di Maio e palla per Simonetti, cross perfetto e coordinazione altrettanto perfetta del bomber che impatta la palla di sinistra facendola terminare lì dove Lai non può mai arrivare. Azione bella e gran gesto tecnico dell’ex attaccante del Nola, nona rete per lui. Dopo il gol, la squadra di Novelli reagisce nonostante lo svantaggio, e lo fa rendendosi pericolosa in più occasioni: al 20’ tiro di Cristiani respinto dalla difesa giallorossa, poi, subito dopo, Foggia li lascia ipnotizzare a tu per tu dal giovanissimo Grieco, autore di una parata straordinaria che salva il risultato. Al 27’ ancora ACR Messina che colpisce la traversa con una gran punizione di Aliperta. La Polisportiva incassa e respinge bene le offensive avversarie, e al 29’ riesce anche a portarsi in avanti con Bozzaotre che taglia praticamente metà campo e, dopo uno scambio con Simonetti, tira alto il pallone. Al 34’ ci riprova Maggio, coordinandosi nella stessa maniera, ma calciando il pallone decisamente più alto.

La ripresa

Al primo giro di lancette della ripresa grande intervento di Grieco su Cristiani, autore di un tiro dalla distanza deviato in angolo. Sempre sugli sviluppi di corner, è lo stesso Cristiani a sfiorare il gol senza, però, centrare lo specchio della porta. Pochi minuti dopo, al 5’, altro grande intervento del portiere giallorosso, prima su Cristiani e poi su Cretella, togliendo praticamente la palla sulla linea della porta. Altro grande intervento che salva il risultato. Dopo un avvio scoppiettante, la gara si placa leggermente dal punto di vista agonistico, ma a fare la partita sono sempre i siciliani, con la Polisportiva che si difende respingendo al mittente tutti gli attacchi. Al 28’ altro squillo di Aliperta, ma oggi sulla strada dell’ACR Messina c’è un super Grieco che si allunga e devia in angolo nonostante la conclusione fosse angolata. In pieno recupero, poi, la beffa finale per la Polisportiva, con l’ACR Messina che trova il pareggio con Crisci, bravo a farsi trovare pronto sull’ennesima respinta di Grieco. La squadra di Esposita ha stretto i denti fino alla fine, ma gli sforzi offensivi dei siciliani sono stati ricompensati negli ultimi minuti di gara. Quando la gara sembrava finita, i giallorossi hanno la ghiotta opportunità di centrare il 2-1 con Campanella che colpisce di testa la palla praticamente a tu per tu con Lai. Grande intervento del portiere classe 2000 che evita la beffa finale. Un pareggio che mette in evidenza ancora una volta quanto di buono hanno costruito e fatto queste due squadre finora in campionato.

Il tabellino

POLISPORTIVA SANTA MARIA (3-4-3): Grieco; Romanelli, Campanella, Pastore; Bozzaotre (15’ st Dentice), Simonetti (9’ st Citro), Maio, Lambiase; Tandara (20’ st Tompte), Maggio, Ragosta (9’ stRomano V.). A Disp.: Polverino, Coulibaly, Sagliano, Guadagno, Romano G. All. Esposito
ACR MESSINA (4-3-3): Lai; Cascione (14’ st Mazzone), Sabatino, Lomasto, Izzo; Cristiani, Aliperta, Lavrendi (27’ st Vacca); Cretella (41’st Crisci), Foggia, Arcidiacono. A disp.: Manno, Bellopede, Saindou, Garofalo, Giofré, Boskovic. All. Novelli.
Arbitro: Francesco D’Eusanio di Faenza (Paradiso-Martinelli)
Reti: 17’ pt Maggio, 47’ st Crisci
Ammoniti: Simonetti, Pastore. Recupero: 0 pt e 5’st.

@Riproduzione riservata
Continua dopo la pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbero interessare

X

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it