Bandiere Blu: il 2021 potrebbe essere l’anno dei record per il Cilento

Una new entry potrebbe aggiungersi all’elenco delle località premiate

Il 2021 potrebbe essere l’anno dei record per numero di comuni del Cilento insigniti con la Bandiera Blu. La Fee (Foundation for Environmental Education) assegnerà il riconoscimento attribuito ogni anno per qualità del mare e dei servizi offerti nei centri costieri, in primavera. Ma tutti i comuni sono già al lavoro per presentare il questionario necessario alla candidatura.

Quest’anno il territorio potrebbe ottenere un vessillo in più grazie a Camerota che nonostante vedesse sventolare le 5 vele di Legambiente sulle sue spiagge non ha mai ottenuto il riconoscimento della Fee per l’assenza di impianti di depurazione, requisito imprescindibile per ottenere la Bandiera Blu. Problema risolto durante il 2020 con il completamento del sistema di depurazione. Il Comune di Camerota, quindi, potrà avanzare la sua candidatura per ottenere l’importante riconoscimento, facendo si che il Cilento ottenga il suo quattordicesimo vessillo Fee. Nessun’area d’Italia vanta così tante Bandiere Blu.

Un record anche per la Campania che lo lo scorso anno vide sventolare sulle coste ben 18 vessilli. Ad ottenere il riconoscimento Fee furono, Sorrento, Piano di Sorrento, Anacapri e Massa Lubrense nel napoletano e ben quattordici località della Provincia di Salerno.

L’oscar del mare per l’area nord andò soltanto a Positano (con le spiagge di Arienzo, Forniello e Spiaggia Grande), tutti gli altri riconoscimenti, ben tredici, sono andati nel Cilento: Capaccio (Varolato, laura, Casina d’Amato, Licinella, Torre di Paestum, Foce Acqua dei Ranci), Agropoli (Lungomare San Marco, Porto, Trentova), Castellabate (Lago, Tresino, Marina Piccola, Pozzillo, San Marco, Punta Inferno, Baia Ogliastro), Montecorice (San Nicola, Baia Arena, Spiaggia Agnone, Spiaggia Capitello), San Mauro Cilento (Mezzatorre), Pollica (Acciaroli e Pioppi), Casal Velino (Lungomare, Isola, Dominella, Torre), Ascea (Piana di Velia, Torre del Telegrafo, Marina di Ascea), Pisciotta (Ficaiola, Torraca, Gabella, Pietracciaio, Fosso della Marina, Marina Acquabianca), Centola (Marinella, Le Saline, Le Dune, Porto), Vibonati (Torre Villammare, Santa Maria Le Piane, Oliveto), Sapri (Cammarelle e San Giorgio) e Ispani (Ortoconte e Capitello). Se Camerota otterrà la Bandiera Blu sarà un vero e proprio record. Gli unici comuni della costiera cilentana a restare privi del vessillo Fee sarebbero Santa Marina e San Giovanni a Piro.

@Riproduzione riservata
Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista in alcune televisioni locali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it