Conservazione della lontra, prosegue la collaborazione tra Parco e UniMol

Ulteriore proroga fino al 30 marzo

Continuerà almeno fino al prossimo 30 marzo prossimo l’accordo di collaborazione tra il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni e il Dipartimento di Bioscienze e Territorio dell’Università degli studi del Molise. Con quest’ultima sono portate avanti attività di ricerca scientifica di gestione nel campo della conservazione della natura e in particolare di conservazione della lontra cui il Parco ha aderito nell’ambito di un programma che coinvolge anche altri parchi italiani.

blank

L’accordo con l’Università del Molise va avanti dal 2019. A maggio scorso la scadenza e la prima proroga fino al 31 dicembre. Considerato, però, che l’emergenza covid ha bloccato le attività, è stata prevista una ulteriore proroga fino al 30 marzo prossimo.

La lontra è la regina dei fiumi cilentani. Ultimamente è stata avvistata anche nel fiume Testene, ad Agropoli, dove si pensava fosse definitivamente scomparsa.

@Riproduzione riservata
Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Katiuscia Stio

Laureata in Filosofia. Inizia l'attività giornalistica nel 1999 collaborando con vari giornali locali, mensili, web e realizzando servizi per una rubrica in onda su Telecolore. E' stata socia di associazioni culturali per la promozione e valorizzazione del territorio di cui ha curato la comunicazione e l'organizzazione e animatrice di gruppi di azione locale. Nel tempo ha collaborato con i quotidiani Cronache, La Città, attualmente è corrispondente de Il Mattino. Dal 2014 entra a far parte della famiglia di Info Cilento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it