Agropoli: ecco le modalità di utilizzo dei proventi delle multe

Gli introiti crollano senza l'autovelox sulla Cilentana

AGROPOLI. L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Adamo Coppola, ha definito le modalità di utilizzo dei proventi delle sanzioni derivanti da violazioni al codice della strada. Il Comune ha subito una notevole riduzione delle entrate in questo settore derivanti dalla disattivazione dell’autovelox posizionato sulla Cilentana, tra gli svincoli Agropoli Nord e Agropoli Sud avvenuta un anno fa. Sebbene sia sempre stata confermata la necessità di tenere l’apparecchio attivo per rendere l’arteria stradale sicura, è innegabile che lo stesso fosse un’importante fonte di guadagno per l’ente pubblico.

blank

Senza autovelox calano introiti delle multe

Il sui spegnimento ha portato a ridurre notevolmente i proventi che scendono a circa 1,1 milioni di euro. Cifra che prevede un ulteriore ribasso considerate le spese di circa 420mila euro. Pertanto all’Ente resteranno all’incirca 789mila euro con metà che hanno una destinazione vincolata per legge.

La suddivisione dei proventi

L’altra metà, poco più di 394mila euro verrà suddivisi tra Polizia Municipale, ausiliari del traffico e interventi di pubblica illuminazione (203mila euro), spese dei vigili e per i parcometri (101mila euro); infine 100mila euro vanno all’Agropoli Cilento Servizi per la manutenzione della segnaletica stradale.

Nei giorni scorsi sugli atti relativi alla gestione dei proventi delle multe non erano mancate polemiche considerato che le delibere erano state pubblicate con alcune voci oscurate.

@Riproduzione riservata
Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Gennaro Maiorano

Laureato in ingegneria si occupa di giornalismo dal 2013. Appassionato del Cilento e della sua natura si occupa principalmente di tematiche legate all'ambiente.

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it