AttualitàCilento

Sapri piange lo chef Nicola Di Nicuolo

È stato un tristissimo risveglio per la Città della Spigolatrice quello di oggi: alle prime luci dell’alba è venuto a mancare Nicola di Nicuolo, chef 58 anni, molto conosciuto ed apprezzato non solo per il talento dietro ai fornelli. Amante dei giovani e della vita, Nicola si è spento dopo che negli ultimi mesi le sue condizioni di salute erano peggiorate. Era ricoverato presso l’Ospedale dell’Immacolata di Sapri.

Lascia la sorella, i tre fratelli e tantissime persone che ancora stentano a credere come

Alla fine degli anni 90 insieme con i fratelli, il socio Biagio Castagna e qualche amico fondò il Jammin, un locale che ben presto diventò un punto di riferimento per tutti i giovani della zona. Inoltre al Jammin i giovani musicisti potevano finalmente avere il loro spazio, e per questo fu un locale apprezzato da tutti. Lo stesso Nicola – cha amava la musica – si divertiva durante la cosiddetta “Jam Session” a suonare la chitarra.

Ma non solo musica: Nicola era uno degli attivisti più impegnati sul territorio, ed anche nelle ultime vicissitudini dell’Ospedale cittadino non esitò a scendere in piazza al fianco della gente e del “Comitato di Lotta”, di cui è stato uno dei fondatori.

I funerali si terranno nella giornata di domani, probabilmente alle ore 9.00 nella Chiesa di San Giovanni Battista a Sapri.

@Riproduzione riservata
Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it