CilentoCuriositàLa parola

Alla scoperta dei termini cilentani: Purtuàllo

Uno dei frutti privilegiati nel periodo invernale, ricco di vitamina C e che contribuisce a rafforzare il sistema immunitario, è il cosiddetto “purtuàllo”.
Il termine dialettale “purtuàllo”, usato nel Cilento ma anche in molti paesi del Sud Italia, significa “arancia”. A questa parola dialettale vengono attribuite varie origini.

L’ipotesi più accreditata è quella che vede il termine “purtuàllo” discendere dal greco. Infatti, in greco l’arancia è detta “πορτοκάλι” (portocáli). Anche in Albania una torta all’arancia viene denominata proprio “portokalopita”.

Altre origini, considerate meno plausibili, sono legate al periodo della dominazione spagnola a Napoli. Si diceva che i dominatori spagnoli comprassero le arance dai portoghesi e così il frutto era chiamato tale dal Portogallo. Un’altra ipotesi fantasiosa è che il termine “purtuàllo” derivi dal termine italiano “portuale”, perché le arance arrivavano a Napoli attraverso le navi che venivano appunto fermate al porto.

Trova e suggerisci la tua parola in dialetto sulla pagina Instagram di InfoCilento

@Riproduzione riservata
Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it