VIDEO | Violenza a Vallo, i commercianti: “Vogliamo risposte concrete”

Malumori e sfiducia tra i cittadini: "Segnalazioni inutili"

Anche l’associazione Commercianti e artigiani di Vallo della Lucania interviene sui fatti di violenza perpetrata ai danni di alcuni esercenti da parte di due rom (leggi qui). L’episodio avvenuto nei giorni scorsi rappresenta la punta dell’iceberg di una situazione che va avanti da tempo e che ha visto protagonisti negozianti e comuni cittadini che denunciano violenze e minacce perpetrate dai soliti noti.

blank

Ecco perché ora si chiedono risposte concrete. “Non si possono più tollerare certe cose – dice il presidente dell’Associazione Gaspare Ruoccoper questo la nostra associazione chiede alle istituzioni preposte all’ordine pubbliche di fare qualcosa”.

“Viviamo in un periodo difficile – prosegue Ruocco – si richiede perciò particolare attenzione al problema. Questi episodi sono un campanello di allarme. Vogliamo risposte concrete”.

Pertanto l’associazione commercianti e artigiani ha inviato una richiesta ufficiale al Comune affinché chiarisca come intende agire.

Nei giorni scorsi si è tenuto a palazzo di città un confronto tra istituzioni e forze dell’ordine e della situazione verrà informato anche il Prefetto. Si punta ad aumentare i controlli e si invitano i cittadini a denunciare situazioni simili. E proprio su quest’ultimo punto non mancano polemiche: “Sono già diverse le segnalazioni, ma queste persone continuano ad essere impunite”, dice un cittadino, sfiduciato per quanto avviene senza che si riesca a risolvere realmente il problema.

@Riproduzione riservata
Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Costabile Pio Russomando

Studente universitario, iscritto alla facoltà di Lettere, inizia l'attività di giornalista nel 2013, collaborando con alcuni mensili cilentani e occupandosi dell'organizzazione di eventi sul territorio.

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it