Santa Marina, la proposta della minoranza: “tamponi gratuiti per soggetti deboli

La proposta dei consiglieri di minoranza: il Comune si faccia carico dei tamponi per le fasce deboli della popolazione

SANTA MARINA. Il Golfo di Policastro è tra le aree maggiormente colpite dall’emergenza covid. A Santa Marina il sindaco ha imposto severe misure restrittive per fronteggiare l’aumento dei contagi che ad oggi sono 40 (leggi qui). In questo contesto la minoranza consiliare ha avanzato una ulteriore proposta per prevenire il rischio epidemiologico. In una nota protocollata a palazzo di città e sottoscritta dai consiglieri Caterina Giudice, Vincenzo Castaldo e Salvatore Tagliaferri è stato chiesto che l’Ente “si faccia carico dei costi o, in alternativa renda gratuito, il test per i soggetti più deboli, per chi vive in condizioni economicamente disagiate, rendendo così gratuita l’effettuazione di almeno un tampone per nucleo familiare”.

“Questa proposta nasce dal fatto che ad oggi abbiamo un numero sempre maggiore di famiglie che stanno facendo i tamponi. Quindi al fine di incentivare le famiglie a fare i dovuti controlli oltre alle misure che ha adottato il comune, abbiamo presentato stamani richiesta di fare almeno un tampone gratis a famiglia al fine di non gravare in modo eccessivo sulle tasche delle famiglie, che già stanno vivendo un grave momento di difficoltà economica, dove si aggiunge anche il costo eccessivo per effettuare i tamponi, tramite pe strutture private”, spiega il consigliere Salvatore Tagliaferri.

L’iniziativa giunge anche in virtù di quanto previsto dall’ordinanza del sindaco Fortunato in base alla quale “nei casi di urgenza, individuati e certificati dai medici curanti, i tamponi effettuati presso i laboratori privati, saranno rimborsati ai laboratori stessi nella misura del 50%”.

“Questa proposta è un’aggiunta per far sì che i prezzi vengono ridotti sempre di più a carico delle famiglie. Solo facendo i dovuti accertamenti e cercando di arginare il rischio di contagio possiamo uscirne”, conclude l’esponente della minoranza.

CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it