CalcioSerie BSport

Spal-Salernitana: prima sconfitta in campionato per i granata

In Serie B è andato in scena l'anticipo, del "Paolo Mazza", valido per il settimo turno della cadetteria, tra Spal e Salernitana.

Dopo il successo interno dello scorso 24 ottobre, arrivato con l’uno a zero sull’Ascoli, tornava in campo, per il settimo turno di Serie B, la Salernitana. I granata di Fabrizio Castori, con 11 punti dopo 5 giornate, erano impegnati in trasferta contro la Spal, a quota 9 ma con una gara in più dei granata. Allo stadio Paolo Mazza, nel match diretto dal sig. Ivano Pezzuto della sezione arbitrale di Lecce, i campani, alle ore 21:00, erano opposti al team emiliano guidato da Pasquale Marino. Vince la Spal che regola per 2-0 la Salernitana, con due reti giunte nella prima frazione. Castori si affida dal primo minuto al consolidato 4-4-2. Davanti a Belec, tra i pali, spazio a Casasola, Aya, Gyomber e Veseli nel pacchetto arretrato. Di Tacchio e Schiavone agiscono in mediana con Cicerelli e Kupisz ai lati con Tutino e Djuric come punti di riferimento offensivi.

Spal-Salernitana: il primo tempo

Alla prima vera occasione da rete la Spal passa. Su corner, battuto da Sala, Valoti, al 6′, battere da distanza ravvicinata Belec. Spallini pericolosi, sempre su piazzato, al 12′ con Sala, che vede la sua conclusione rimpallata. La Salernitana alza la testa intorno al 20′, quando prima Kupisz e poi Djuric chiamano all’intervento agevole Berisha. Salernitana più vicina al pareggio al 24′ con Cicerelli, poco preciso da posizione invitante con una conclusione che si alza sopra la traversa. Dopo mezzora si rivedono i padroni di casa che con Sebastiano Esposito e Di Francesco fanno le prove generali del raddoppio. Il 2-0 biancazzurro si materializza al 41′, proprio con l’ex Bologna. Il classe ’94, dopo una progressione solitaria, mette, dal limite dell’area la palla sul palo più lontano dove Belec non può arrivare.

La ripresa

Nella seconda frazione il copione non cambia: la Spal parte in controllo della gara senza subire il forcing ospite. Al 4′ è ancora Di Francesco ad impegnare Belec, costretto a mettere i guantoni sulla battuta a rete dell’esterno spallino. La Salernitana ci prova al nono con Schiavone, che sciupa con il destro, mettendo al lato, dai 20 metri. Al 18′, invece Djuric, dall’interno dell’area, mette solo potenza nel suo destro, a mezzo metro dal palo. Dopo sette giri di lancette la punta bosniaca sfiora il 2-1 con una girata aerea, giunta su cross di Tutino, che fa la barba al palo. Nella parte conclusiva della gara i ritmi si abbassano, con gli ospiti alla ricerca della marcatura della bandiera. La Spal supera cosi 2-0 la Salernitana, alla sua prima sconfitta in campionato.

@Riproduzione riservata
Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it