L’appello: più attenzione ai lavoratori ausiliari dell’Asl

“Mi dispiace che i nostri assistiti vengano considerati lavoratori di serie b"

ATENA LUCANA. La segreteria territoriale CONFIAL chiede maggiore attenzione per i dipendenti ausiliari delle cooperative all’interno dell’ Asl. “E’ evidente che da anni si protrae una situazione al limite della legalità” dichiara Francesco Bellomo, rappresentante del sindacato, “da sempre evidenziamo la precarietà dei nostri assistiti, e questo particolare momento di pandemia ha fatto risaltare la straordinaria importanza degli ausiliari, sia dipendenti Dussman che Ariete, che però come sempre, anche in questo periodo, vengono trascurati”.

“Mi dispiace che i nostri assistiti vengano considerati lavoratori di serie b, basti pensare che in tutto il periodo Covid non sono stati neanche forniti dei dispositivi di protezione personali più essenziali quali mascherine e guanti” conclude Santarsiere, rappresentante Confial di zona.

“E’ palese ormai che la macchina ospedaliera non può funzionare senza l’importante e prestigioso ruolo dei nostri lavoratori”, sostengono dal sindacato.

Continua a leggere su InfoCilento.it


CONTINUA A LEGGERE
blank

Comunicato Stampa

Questo articolo non è stato elaborato dalla redazione di InfoCilento. Si tratta di un comunicato stampa pubblicato integralmente.

Hai Ad Block Attivo

InfoCilento.it è un porale gratuito e si mantiene grazie alla pubblicità. Non adottiamo alcuna forma di pubblicità invasiva, fastidiosa o pericolosa. Per questo se vuoi continuare a usufruire dei servizi di InfoCilento.it disattiva AdBlock per questo sito. Per farlo clicca con il pulsante destro del mouse sull'icona di AdBlock e seleziona "Sospendi su questo sito". In questo modo potrai continuare a visitare InfoCilento.it e accedere a tutti i suoi contenuti. Grazie!