Castel San Lorenzo: la nuova scuola “fa acqua”. Comune chiama in causa la ditta

La scuola è stata completata nel 2016 ed è costata circa 3 milioni di euro ma già presenta "gravi difetti"

CASTEL SAN LORENZO. Infiltrazioni nell’edificio scolastico, Comune agisce in giudizio contro la ditta che ha eseguito i lavori. La decisione della giunta comunale, guidata dal sindaco Giuseppe Scorza, è arrivata dopo le segnalazioni pervenute dall’Istituto relative a diverse infiltrazioni di acque meteoriche dal lastrico solaio di copertura dell’immobile. Non solo: lo scorso 21 ottobre, infatti, la scuola ha segnalato anche la caduta della controsoffittatura all’interno di un’aula.

Già nel settembre scorso il responsabile dell’area tecnica, scoperti “gravi difetti” procedeva alla messa in mora dell’impresa che aveva eseguito gli interventi di demolizione e ricostruzioni appaltati nel 2014. Quest’ultima, però, non ha preso alcun’altra iniziativa.

Così è stato dato mandato ad un legale di agire in giudizio e rappresentare l’Ente per far valere le proprie ragioni.

Il nuovo plesso scolastico era stato inaugurato nel 2016. I lavori di demolizione e ricostruzione sono costati quasi 3 milioni e mezzo di euro. Le risorse sono arrivate con i fondi dell’accelerazione della spesa.

CONTINUA A LEGGERE
blank

Katiuscia Stio

Laureata in Filosofia. Inizia l'attività giornalistica nel 1999 collaborando con vari giornali locali, mensili, web e realizzando servizi per una rubrica in onda su Telecolore. E' stata socia di associazioni culturali per la promozione e valorizzazione del territorio di cui ha curato la comunicazione e l'organizzazione e animatrice di gruppi di azione locale. Nel tempo ha collaborato con i quotidiani Cronache, La Città, attualmente è corrispondente de Il Mattino. Dal 2014 entra a far parte della famiglia di Info Cilento.

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it