AttualitàCilentoIn Primo Piano
Trending

Oggi l’ultimo saluto a Desirée Quagliarella: Stio e Albanella in lutto

«Oggi abbiamo tutti una grande tristezza nel cuore»

STIO. Verrà celebrata alle ore 10.30 la cerimonia funebre per l’ultimo saluto a Desireé Quagliarella, la 26enne travolta dalla furia del torrente Malnome, in località Bosco di Albanella. Il rito si svolgerà nel piazzale antistante la chiesa dei Santi Pietro e Paolo a Stio, paese di origine della giovane. Una morte drammatica, quella della 26enne, che l’ha vista protagonista insieme al cognato, e non al fidanzato come inizialmente si era ipotizzato, visti gli attimi concitati che si sono vissuti.

La tragica dinamica dell’incidente

Una bomba d’acqua improvvisa ha sorpreso i due in auto, la vettura è stata trascinata via dalla corrente. Se l’uomo è riuscito a mettersi in salvo, per Desireé non c’è stato nulla da fare. Parenti e amici sono affranti dal dolore. La tragedia non ha sconvolto solo loro. La dinamica ha colpito tutti. Proclamato il lutto cittadino a Stio Cilento e ad Albanella, qui Desireè si era trasferita per vivere con il fidanzato progettando il giorno del matrimonio, rinviato a settembre prossimo causa covid19.

Il ricordo

«Una persona con un grande cuore – la ricorda don Eros, parroco di Stio – morire a 26 anni così è davvero assurdo. Non ci sono parole per affrontare questo dolore. La morte è una porta che può condurre alla vita. Ora è difficile coglierlo adesso. Dobbiamo pensare a tutto quello che la famiglia e gli amici hanno ricevuto dalla bella persona che Desireè era. Oggi i sentimenti di tutti sono quelli di rabbia, la fede ci aiuterà a sopportare questo dolore immenso».

Anche i rappresentanti delle istituzioni hanno lasciato i loro messaggi di cordoglio. Natalino Barbato sindaco di Stio Cilento ed Enzo Bagini sindaco di Albanella, a nome delle comunità, si uniscono al dolore inconsolabile della famiglia e dei genitori.

«Oggi abbiamo tutti una grande tristezza nel cuore»; «La mia mente è piena di te. Resterai per sempre nel mio cuore»; «Ciascuno di noi dovrebbe essere padrone del proprio destino. Dovremmo essere noi a decidere cosa vogliamo fare con la nostra vita… a te cara Desireè … non è stato concesso…. tu non meritavi questo destino…», questi alcuni de tantissimi commenti che hanno invaso la bacheca della 26enne, ex studentessa dell’Istituto Alberghiero “Ancel Keys” di Castelnuovo Cilento.

Continua a leggere su InfoCilento.it


CONTINUA A LEGGERE

Katiuscia Stio

Laureata in Filosofia. Inizia l'attività giornalistica nel 1999 collaborando con vari giornali locali, mensili, web e realizzando servizi per una rubrica in onda su Telecolore. E' stata socia di associazioni culturali per la promozione e valorizzazione del territorio di cui ha curato la comunicazione e l'organizzazione e animatrice di gruppi di azione locale. Nel tempo ha collaborato con i quotidiani Cronache, La Città, attualmente è corrispondente de Il Mattino. Dal 2014 entra a far parte della famiglia di Info Cilento.

Hai Ad Block Attivo

InfoCilento.it è un porale gratuito e si mantiene grazie alla pubblicità. Non adottiamo alcuna forma di pubblicità invasiva, fastidiosa o pericolosa. Per questo se vuoi continuare a usufruire dei servizi di InfoCilento.it disattiva AdBlock per questo sito. Per farlo clicca con il pulsante destro del mouse sull'icona di AdBlock e seleziona "Sospendi su questo sito". In questo modo potrai continuare a visitare InfoCilento.it e accedere a tutti i suoi contenuti. Grazie!