Trending

Oggi l’ultimo saluto a Desirée Quagliarella: Stio e Albanella in lutto

«Oggi abbiamo tutti una grande tristezza nel cuore»

STIO. Verrà celebrata alle ore 10.30 la cerimonia funebre per l’ultimo saluto a Desireé Quagliarella, la 26enne travolta dalla furia del torrente Malnome, in località Bosco di Albanella. Il rito si svolgerà nel piazzale antistante la chiesa dei Santi Pietro e Paolo a Stio, paese di origine della giovane. Una morte drammatica, quella della 26enne, che l’ha vista protagonista insieme al cognato, e non al fidanzato come inizialmente si era ipotizzato, visti gli attimi concitati che si sono vissuti.

La tragica dinamica dell’incidente

Una bomba d’acqua improvvisa ha sorpreso i due in auto, la vettura è stata trascinata via dalla corrente. Se l’uomo è riuscito a mettersi in salvo, per Desireé non c’è stato nulla da fare. Parenti e amici sono affranti dal dolore. La tragedia non ha sconvolto solo loro. La dinamica ha colpito tutti. Proclamato il lutto cittadino a Stio Cilento e ad Albanella, qui Desireè si era trasferita per vivere con il fidanzato progettando il giorno del matrimonio, rinviato a settembre prossimo causa covid19.

Il ricordo

«Una persona con un grande cuore – la ricorda don Eros, parroco di Stio – morire a 26 anni così è davvero assurdo. Non ci sono parole per affrontare questo dolore. La morte è una porta che può condurre alla vita. Ora è difficile coglierlo adesso. Dobbiamo pensare a tutto quello che la famiglia e gli amici hanno ricevuto dalla bella persona che Desireè era. Oggi i sentimenti di tutti sono quelli di rabbia, la fede ci aiuterà a sopportare questo dolore immenso».

Anche i rappresentanti delle istituzioni hanno lasciato i loro messaggi di cordoglio. Natalino Barbato sindaco di Stio Cilento ed Enzo Bagini sindaco di Albanella, a nome delle comunità, si uniscono al dolore inconsolabile della famiglia e dei genitori.

«Oggi abbiamo tutti una grande tristezza nel cuore»; «La mia mente è piena di te. Resterai per sempre nel mio cuore»; «Ciascuno di noi dovrebbe essere padrone del proprio destino. Dovremmo essere noi a decidere cosa vogliamo fare con la nostra vita… a te cara Desireè … non è stato concesso…. tu non meritavi questo destino…», questi alcuni de tantissimi commenti che hanno invaso la bacheca della 26enne, ex studentessa dell’Istituto Alberghiero “Ancel Keys” di Castelnuovo Cilento.

Ti potrebbe interessare anche