AttualitàCilento

Quattro comuni del Cilento aderiscono al Distretto Rurale Culturale “Cilento Antico”

Lo scopo è di favorire lo sviluppo delle aree rurali del Cilento, valorizzandone le peculiarità

Il Comune di Vallo della Lucania, con a capo il sindaco Antonio Aloia, quello di Orria, guidato dal sindaco Mauro Inverso, quello di Moio della Civitella, con a capo il sindaco Enrico Gnarra, e quello di Gioi, retto dal sindaco Maria Teresa Scarpa, intendono partecipare alla costituzione del Distretto Rurale Culturale “Cilento Antico” attraverso l’adesione al capitale sociale della costituenda società consortile a responsabilità limitata denominata appunto Distretto Rurale Culturale “Cilento Antico”.
Il Distretto Rurale Culturale “Cilento Antico”, è nato dalla volontà dei soggetti promotori di favorire lo sviluppo delle aree rurali del Cilento, valorizzandone le peculiarità che lo contraddistinguono e ne costituiscono l’elemento identitario, oltre che rafforzare e promuovere, mediante la cooperazione e l’integrazione delle molteplicità dei soggetti, il territorio, favorendo una sua crescita omogenea.

La Regione Campania ha approvato il Regolamento per il riconoscimento e la costituzione dei distretti rurali e dei distretti agroalimentari di qualità. Dopo aver terminato la prima fase di riconoscimento dei distretti e individuato il Distretto Rurale Culturale “Cilento Antico”, nelle recenti riunioni, ha invitato il comitato promotore a costituire la società e ad ampliare la stessa con la sottoscrizione di quote societarie di nuove entità aziendali.

«Il Distretto Rurale Culturale “Cilento Antico” – spiega il presidente del GAL Cilento Regeneratio, Mauro Inverso – sono una opportunità per il rilancio dei nostri territori. E più imprese aderiranno al progetto, maggiore sarà il risalto e le potenzialità che lo stesso assumerà. Noi ci crediamo e in tanti ci stanno appoggiando in questa ambiziosa idea, aderendo al progetto che presto diventerà concreto».

@Riproduzione riservata
Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

3 commenti

  1. Mi aggancio a quanto dichiarato nella D.C.C. 8 del 10/9/2020, nelle dichiarazioni due consiglieri di minoranza (M.C.) e maggioranza (M.G.) di Moio della Civitella (Salerno)

    Con l’adesione al distretto rurale culturale “Cilento Antici” (Approv. statuto consortile a responsabilità limitata), viene confermata l’ennesima nascita di una compagnia PUBBLICA/PRIVATA, con presenza di soci, direttivi, ecc …dove i consiglieri, credono che la modesta partecipazione nel capitale sociale dell’ente “Moio della Civitella” sarà poco incisiva ed influente nel future decisioni dell’organico direttivo, quindi, il peso di Moio della Civitella nelle scelte strategiche e gestionali sarà “scarso”, oltre all’assenza dello scopo socio-economico nascente, che viene ricordato per l’inoperatività già nella precedente adesione all’UNIONE dei Comuni Valle dell’Alento…

    P.S. …possiamo dire con molta #noSCIALLAnza e semplicità… è stato creato un’altro carrozzone, molto simile al Gal Regeneratio, per non dire uguale, come organizzazione e/o società (Priv./Pubb.) …che per quanto ne sappia, per il Comune di MOIO DELLA CIVITELLA, ha prodotto quasi il nulla (Zero assoluto) …ho almeno non si notano i miglioramenti e/o benefici socio economico per questa parte del Cilento collinare.

    Fallimento annunciato???
    Mahh vedremo…
    Bisogna essere speranzosi e positivi…

  2. Ti consiglio vivamente di presentati come nuovo sindaco alle prossime amministrative !e un ruolo che ti si addice !PS il mio è un consiglio spassionato

    1. Grazie del consiglio… ne sono lusingato dell’apprezzamento, però non basta la sola mia candidatura (a Sindaco, a Consigliere o altro), poiché, il cambiamento socio-economico di un territorio, deve avvenire con l’insieme di idee, con gruppo di persone “capaci e vogliose di fare”….
      Io ho le mie idee di BENE COMUNE, che sono quelle di utilizzare tutti gli strumenti a disposizione, per migliorare le nostre condizioni socio-economiche, promozionali e culturali, per il nostro meraviglioso territorio comunale….e non solo comunale!!!

      Di sicuro non resterò con le mani in mano…
      Vediamo se c’è l’opportunità di partecipare “ATTIVAMENTE” alle prossime elezioni amministrative, se non sarà così…. io continuerò a dire la mia… come semplice cittadino.

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it