AttualitàCilentoIn Primo Piano

Capaccio Paestum: una task force per il contrasto all’evasione

Obiettivo contrastare l'evasione: l'ente deve recuperare circa 3 milioni

CAPACCIO PAESTUM. Continua l’azione dell’amministrazione comunale finalizzata al contrasto all’evasione dei tributi locali.
L’Ente, guidato dal sindaco Franco Alfieri, ha deciso di istituire un nucleo specializzato per i rilievi, gli accertamenti e le verifiche sugli immobili soggetti ad Imu, Tari, Icp, Tosap e Depurazione.
L’atto si inserisce nell’ambito delle iniziative che fin dall’insediamento la giunta comunale sta programmando per contrastare l’evasione tributaria.

Evasione dei tributi: le iniziative dell’Ente

Tra queste l’approvazione di un apposito regolamento e ad una disciplina per la rateizzazione dei debiti (fino a 72 rate), in modo tale da agevolare quanti desiderino estinguere il debito con l’Ente; il regolamento per la compensazione tra crediti e debiti dell’amministrazione comunale; il rafforzamento dell’ufficio tributi; le verifiche sui morosi; le agevolazioni su nuclei familiari e attività.

Comune vanta crediti per 3 milioni

Ad oggi, però, ci sono da recuperare quasi 3 milioni di euro provenienti dall’evasione tributaria: circa 2,6 milioni relativi all’Imu e la parte restante alla Tasi. Di qui la scelta di istituire un nucleo tecnico specializzato che si occupi esclusivamente di rilievi, accertamenti e verifiche sul territorio comunale, con l’impiego di almeno tre geometri incardinati nell’organico dell’ufficio tributi.

La task force per verifiche e accertamenti

Il nucleo sarà anche dotato di un automezzo per gli spostamenti e l’attrezzatura necessaria ad eseguire rilievi, tra cui un drone. Il personale sarà impiegato in particolare sulla bonifica di circa 24mila posizioni; dovrà pertanto effettuare puntuali verifiche e accertamenti.

Il sistema PagoPa

Intanto, sempre nell’ottica di favorire i pagamenti, il Comune di Capaccio Paestum ha aderito al sistema PagoPa per i pagamenti elettronici affidandosi all’intermediazione di PosteItaliane.

@Riproduzione riservata
Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Un commento

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it