CilentoFood

La ricetta: Vino e percoche, la “sangria del Cilento”

Ecco come prepararla

Il drink che chiude le sagre Cilentane, una delle eccellenze del nostro territorio seppure servono solo due ingredienti per la preparazione: il buon rosso e le percoche. Questa estate per via dell’emergenza covid anche le sagre sono venute meno ma noi non ci priviamo del bicchiere che accompagna da secoli le cene Cilentane.

Vediamo come prepararlo: versare un litro di vino rigorosamente rosso in una caraffa, preferibilmente in terracotta. Spellare un kg di percoche e tagliarle a pezzettoni rigorosamente irregolari facendoli scivolare direttamente nel vino. Porre la caraffa in frigo per un paio di ore.

Si consiglia un vino secco e corposo, ottimo il nostro Aglianico a cui daremo una nota fruttata e non ci priveremo del rosso anche ad agosto.

Serviamolo fresco alla fine della cena versando nei bicchieri il vino e lasciando le percoche per poterle gustare dopo, avranno così assorbito il vino rilasciando al palato un gusto fresco e dolce.

“A salut” questo si è soliti dire con i bicchieri all’insù.

Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Letizia Baeumlin

Appassionata di giornalismo, collabora con InfoCilento dal 2019. Si occupa di attualità, cronaca, eventi e gastronomia. E' sposata, ha due figli e vive a Palinuro. E' appassionata di cucina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it