CilentoCuriosità

Scoppiato il boom turistico, turisti a frotte ad Agropoli

Ecco un articolo pubblicato da Angelo Buccino il 26 luglio 1974 sul giornale "Il Roma"

“Scoppiato il boom turistico, turisti a frotte ad Agropoli”. Questo il titolo di un articolo pubblicato da Angelo Buccino il 26 luglio 1974 sul giornale “Il Roma”. Gli italiani nel 1974 furono sottoposti ad una onerosa tassa “una tantum”, applicata per ripianare il debito dello Stato. Fortunatamente la tassa non penalizzò l’estate agropolese. Scriveva quaranta anni fa Angelo Buccino: “(…) Il centro ha riacquistato quella vivacità così di casa in questi periodi e l’economia locale ha risentito positivamente di questa boccata d’ossigeno “finanziario” con l’apporto di moneta circolante. (…) I nights hanno aperto i battenti ed in comune hanno presentato il programma Estate 1974.

Nelle liste vi sono artisti come Roberto Murolo, Peppino Gagliardi, Massimo Ranieri, Fred Bongusto, Peppino Di Capri, Wess, I Nomadi, Gli Astrali e The Apples. Le spiagge sono affollate e denunziano la vera portata dell’afflusso dei turisti provenienti da ogni parte d’Italia. La gente ha di che divertirsi in quanto l’ambiente glielo consente. La cordialità degli agropolesi è notoria ed il paese si presenta abbastanza aggraziato per una confortevole ospitalità. In definitiva, con i tempi che corrono, Agropoli può ben dire di essere rimasta ancora in corsa, senza farsi tagliare fuori dal giro delle rinomate località turistiche nazionali.

Ecco alcune dichiarazioni di turisti presenti ad Agropoli. Tania Grillo, bella ragazza bionda di Milano, dichiara che: “E’ il primo anno che vengo ad Agropoli, vado al mare ed ai nights. Mi diverto ed i prezzi sono contenuti. Mi trovo molto bene ad Agropoli.” Il professore Nicola Alfieri di Trento esordisce dicendo che: “La fortuna di Agropoli sta nel carattere dei suoi abitanti. Gente sempre allegra e disposta alle cortesie. Sembrano personaggi in “ferie” continue. Li trovi sempre al solito posto, numerosi e per tutti i giorni dell’estate. Quando lavorano, non si sa, però vedo che stanno tutti bene. Evidentemente il turismo rende.”

Secondo voi sarà cambiato qualcosa dopo quaranta anni? Condividete con noi i vostri pareri ed inviateci delle foto di quel periodo all’indirizzo email info@infoagropoli.it. A seguire una simpatica galleria fotografica degli anni Sessanta e Settanta.

blank
Una bella comitiva estiva – archivio storico Ernesto Apicella
Uno monta la luna – archivio storico Ernesto Apicella
girotondo sulla spiaggia-archivio storico Ernesto Apicella
quattro amici al bar – archivio storico Ernesto Apicella
Attenzione, ragazze in vista – archivio storico Ernesto Apicella
Pesca deludente – archivio storico Ernesto Apicella
Povero Pony… – archivio storico Ernesto Apicella
blank
Pulizia stradale – archivio storico Ernesto Apicella
Il ballo del mattone – archivio storico Ernesto Apicella

Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Ernesto Apicella

Editore di libri Turistici e Storici. Scrittore e ricercatore di storia locale. Tra le numerose iniziative culturali-sociali da annoverare: l'idea progetto per la realizzazione del Parco Archeologico nel Borgo Antico di Agropoli, di un Museo Civico nel Castello Greco-Bizantino e di un Parco Fluviale nel Fiume Testene. Da sottolineare, l'importante ricerca storico-religiosa sulla presenza di San Francesco d'Assisi ad Agropoli. Nel 2000 ha fondato l'Associazione Sbandieratori Agropolesi. E' amministratore di numerose pagine “Facebook” di promozione turistica, storica e per il tempo libero.

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it