Stio un progetto per la valorizzazione turistico-culturale del paese

Si punta a partecipare all'avviso pubblico del Mibact

Il Comune di Stio, con a capo il sindaco Natalino Barbato, intende partecipare all’avviso pubblico del Mibact presentando un progetto relativo ai lavori di riqualificazione e valorizzazione turistico – culturale del territorio comunale.

Nello specifico, l’Ente prevede questi interventi:

  • Polo Culturale – Museo d’Arte moderna e contemporanea e Biblioteca Comunale: rimodulazione superfici e pareti, finalizzata all’ottimizzazione degli spazi; piccoli lavori di manutenzione e adeguamento funzionale ed impiantistica;
  • Recupero e miglioramento piazzale sottostante la Casa Comunale: pavimentazione in pietra locale, previa raccolta acque; rivestimento muri laterali in pietra locale; illuminazione piazzale con 6 pali di illuminazione del tipo “lanterna”;
  • Recupero e miglioramento della strada comunale “Chiusa di Bianco”: pavimentazione in pietra locale, previa raccolta delle acque meteoriche;
  • Miglioramento arredo urbano della Villa Comunale e recupero dei servizi igienici: nuova sistemazione del verde, con creazione di una piccola area giochi per bambini; messa a dimora di nuove e giovani piante ornamentali; recupero e rifunzionalizzazione dei servizi igienici previo rifacimento impianti di carico e scarico ed opere edili ivi connesse;
  • Recupero e miglioramento strada comunale “San Pietro – Pastino – Longito”: pavimentazione viabilità in pietra locale, previo adeguamento della rete di scolo delle acque meteoriche; messa in opera di barriere di protezione in ferro battuto; sistemazione e restituzione alla fruibilità del tratto Longito con massicciata in pietra, quindi massetto e pavimentazione in pietra; ulteriori piccoli interventi manutentivi, nei punti sconnessi, nell’ambito del centro storico.

Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, Mibact, al fine di promuovere la valorizzazione del patrimonio culturale anche ai fini della qualificazione dell’offerta turistica, aveva pubblicato un avviso pubblico per il rafforzamento dell’attrattività dei borghi e dei centri storici di piccola e media dimensione, anche a rischio abbandono. 

Questo prevedeva il finanziamento di interventi a ciò finalizzati, attraverso il restauro e recupero di spazi urbani, edifici storici o culturali, nonché elementi distintivi del carattere identitario. 

Le risorse finanziarie disponibili ai fini dell’avviso del MiBACT sono complessivamente pari a 30 milioni di euro e possono presentare domanda di finanziamento i Comuni delle Regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia in possesso di alcune caratteristiche.

Continua a leggere su InfoCilento.it


CONTINUA A LEGGERE
blank

Hai Ad Block Attivo

InfoCilento.it è un porale gratuito e si mantiene grazie alla pubblicità. Non adottiamo alcuna forma di pubblicità invasiva, fastidiosa o pericolosa. Per questo se vuoi continuare a usufruire dei servizi di InfoCilento.it disattiva AdBlock per questo sito. Per farlo clicca con il pulsante destro del mouse sull'icona di AdBlock e seleziona "Sospendi su questo sito". In questo modo potrai continuare a visitare InfoCilento.it e accedere a tutti i suoi contenuti. Grazie!