Jetcost: ecco le mete italiane più ricercate. Manca il Cilento

Tre località campane nella top 30 delle destinazioni più ricercate

Finalmente gli italiani sono di nuovo pronti a partire per le vacanze e le mete nazionali si dimostrano le più gettonate e ricercate dai turisti, anche da quelli stranieri. In generale, durante il mese di luglio si tende a viaggiare “in casa”, a percorrere distanze relativamente brevi e a scegliere alloggi semplici che offrono qualità e, naturalmente, sicurezza. Il motore di ricerca di hotel e voli Jetcost ha rilevato che le ricerche di alloggi per la seconda metà di luglio sono triplicate rispetto alla prima parte del mese, quando c’era ancora un po’ di incertezza e paura tra i viaggiatori.

Quasi 8 utenti su 10 (77%) hanno cercato destinazioni nazionali, solo il 23% ha scelto destinazioni europee. In termini di preferenze, sembra che gli italiani adesso abbiano voglia di sole e spiagge, come si evidenzia dalle destinazioni predilette nelle loro ricerche con queste caratteristiche (71%); sono meno quelli che scelgono destinazioni nell’entroterra (29%). Tre località della Campania sono risultate tra le 30 più ambite per la seconda metà di luglio. Capri si distingue per occupare la terza posizione.

I dati che analizzano i risultati delle ricerche di alloggi tra il 15 e il 31 luglio indicano che, oltre a Capri, tra le più ricercate dai turisti nazionali ci sono anche Sorrento (5) e Ischia (8).
Manca invece il Cilento dove prevale un turismo interregionale “fai da te”. Molti vacanzieri, inoltre, già posseggono sul territorio una seconda casa.

Le città italiane più ricercate per la seconda metà di luglio:

  1. Jesolo (Friuli-Venezia Giulia)
  2. Riccione (Emilia-Romagna)
  3. Capri (Campania)
  4. Favignana (Sicilia)
  5. Sorrento (Campania)
  6. Cesenatico (Emilia-Romagna)
  7. Roma (Lazio)
  8. Ischia (Campania)
  9. Alassio (Liguria)
  10. Capalbio (Toscana)
  11. Catania (Sicilia)
  12. Palermo (Sicilia)
  13. Alghero (Sardegna)
  14. Gallipoli (Puglia)
  15. Porto Cesareo (Puglia)
  16. Olbia (Sardegna)
  17. Lampedusa (Sicilia)
  18. Portofino (Liguria)
  19. Rimini (Emilia-Romagna)
  20. Cervia (Emilia-Romagna)
  21. Ponza (Lazio)
  22. Lignano Sabbiadoro (Friuli-Venezia Giulia)
  23. Caorle (Veneto)
  24. Cagliari (Sardegna)
  25. Tropea (Calabria)
  26. San Vito lo Capo (Sicilia)
  27. San Teodoro (Sardegna)
  28. Moena (Alto Adige)
  29. Firenze (Toscana)
  30. San Felice Circeo (Lazio)

Per il Cilento c’è ancora la necessità di crescere. Il territorio non sembra approfittare dell’emergenza coronavirus e della possibilità di attirare il turismo nazionale in gran parte covid free. Luglio fa registrare grandi affluenze nei soli weekend e molti che programmano il proprio soggiorno sul territorio lamentano la scarsa presenza di strutture ricettive che accettano il bonus vacanze.

CONTINUA A LEGGERE

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.

Sostieni l'informazione indipendente