CalcioSerie BSport

Salernitana: buon pari sul campo del Crotone

Dopo un primo tempo equilibrato Salernitana e Crotone, allo Scida, regalano maggiori emozioni nel corso della seconda frazione di gioco

Tornava in trasferta, dopo la vittoria interna di lunedi, la Salernitana, che stasera ha affrontato il Crotone allo stadio “Ezio Scida”. L’incrocio, della sedicesima giornata del girone di ritorno, tra la squadra di Gian Piero Ventura e quella di Giovanni Stroppa, seconda con 61 punti, era valevole per il turno numero 35 di Serie B. La direzione del match tra calabresi e campani era affidata al signor Alessandro Prontera della sezione arbitrale di Bologna. Termina 1-1 con le reti di Maistro e Junior Messias giunte entrambe ad inizio ripresa. I granata interrompono cosi il filotto negativo di sconfitte in trasferta.

Crotone-Salernitana, il primo tempo

Ventura ridisegna la Salernitana optando per il 4-2-3-1 iniziale. Davanti a Micai spazio ad Aya e Migliorini con Cicerelli e Curcio ai lati. Di Tacchio e Akpa Akpro agiscono in mediana, con Kiyine, Maistro e Lombardi a ridosso di Djiuric unica punta. I granata, reduci da sei sconfitte consecutive esterne, partono con il piglio giusto. Akpa Akpro, al quarto d’ora, prova ad incrociare sul palo più lontano dalla distanza, ma la sfera termina sul fondo. Dopo 120 secondi Migliorini, sugli sviluppi di un corner, porta in vantaggio gli ospiti, ma il direttore di gara annulla per un presunto fallo del difensore. Con il passare dei minuti il Crotone prende campo, lasciando il contropiede ai ragazzi di Ventura. I calabresi calciano svariate volte dalla distanza senza creare, però, particolari grattacapi a Micai. Il portiere dei campani, in pratica, compie un solo intervento su una inzuccata ravviciata di Simy, scoccata intorno alla mezzora.

La ripresa

Molto vivo l’avvio della seconda frazione.  Maistro, timido nel primo tempo, calcia dal limite superando, al primo giro di lancette, l’incolpevole Cordaz per il vantaggio della Salernitana. Il parziale, però, cambia nuovamente al minuto numero otto. Direttamente da punizione Junior Messias, con il mancino, trova l’angolino dove Micai non può arrivare. I calabresi sfiorano il ribaltone al 16′, ma Simy e Benali trovano Micai e Aya pronti a salvare sulla linea. Al 18′ dopo un tiro di Kiyine terminato sul fondo, la Salernitana resta in 10 per il secondo giallo rifilato a Curcio. Al 25′ Micai deve metterci i guantoni su un tiro cross di Messias e poco dopo salvare deviando, da distanza ravvicinata, una palla girata in mischia dagli avanti locali. A due dal novantesimo granata pericolosi: Gondo, servito dal settore sinistro da Lopez, schiaccia in maniera imprecisa di testa da posizione più che invitante. Termina cosi 1-1 con le due squadre che si dividono la posta in palio.

Il tabellino

CROTONE: Cordaz; Curado, Marrone, Golemic; Mustacchio (35′ st Mazzotta), Benali (35′ st Crociata), Barberis, Zanellato, Molina; Messias, Simy. A disposizione: Festa, Gigliotti, Gerbo, Spolli, Armenteros, Jankovic, Bellodi, Gomelt, Maxi Lopez. Allenatore: Stroppa.

SALERNITANA: Micai; Cicerelli (32′ st Karo), Aya, Migliorini, Curcio; Akpa Akpro, Di Tacchio; Lombardi (38′ pt Gondo), Kiyine (19′ st Lopez), Maistro; Djuric. A disposizione: Vannucchi, Russo, Billong, Capezzi, Galeotafiore, Jaroszynski, Heurtaux, Giannetti. Allenatore: Ventura.

ARBITRO: Prontera di Bologna (Lombardi e Zingarelli – IV uomo: Natilia)

RETI: 1′ st Maistro (S), 8′ st Messias

Espulsi l 18′ st Curcio (S). Ammoniti: Di Tacchio (S), Aya (S), Gondo (S). Recupero: 1′ pt – 5′ st

@Riproduzione riservata
Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it