blank
blank

Lifestyle: come scegliere un profumo da uomo

Un profumo rappresenta il modo perfetto per completare il proprio outfit rendendolo praticamente perfetto sotto ogni aspetto. Scegliere un profumo, soprattutto per quanto riguarda l’universo maschile, non è di certo semplice. Sono tanti i profumi uomo presenti sul mercato che attirano l’attenzione di milioni di appassionati. E tanti sono gli aspetti da considerare quando si deve scegliere il profumo perfetto.

Il primo passo da considerare è che il profumo deve armonizzarsi con quello della pelle. La fragranza, infatti, valorizza l’impronta olfattiva di una persona, non la stravolge. Perciò, per scegliere il profumo giusto, è utile conoscere lo stile e le caratteristiche dell’uomo in questione che ci faranno da guida in una prima selezione fra i tantissimi marchi in commercio.

La fragranza

Molto importante è scegliere la fragranza. Di solito per ogni profumo vengono mescolati assieme dai 30 agli 80 elementi profumati (chiamate materie odorose). Questi vengono a loro volta scelti tra circa 200 essenze naturali e da elementi sintetici esistenti che sono circa 2000. Alla base di un profumo c’è soprattutto l’alcool ed essenze disciolte in olio. Le nuances dei profumi uomo possono essere orientali, fruttate, fiorite, agrumate, eleganti, mascoline.

La durata

Un uomo dinamico, che è spesso in giro per lavoro, ha di certo bisogno di un profumo che duri a lungo. Il segreto perché il profumo duri più a lungo possibile dall’applicazione sta nella qualità del prodotto che si sceglie. Un profumo scadente durerà poco, mentre uno di buona qualità con un’alta concentrazione di essenza durerà molto più tempo. Un altro aspetto molto importante che influenza la sua durata sono le parti del corpo dove viene spruzzato. Per esempio il profumo uomo andrebbe spruzzato in zone come collo, torace e parte posteriore della testa e ad una distanza di circa 20 cm dal corpo.

Oltre a ciò un profumo dura di più o di meno a seconda della concentrazione di essenze ma anche da altri fattori, come ad esempio il pH o tipo di pelle. Se si ha una cute troppo secca questa tende a non assorbire bene il profumo che si disperderà nell’aria. Consigliamo quindi di mantenere le pelle ben idratata e perché no, di farlo spalmando una base di crema che sia della stessa essenza del profumo uomo scelto.

La struttura

Per scegliere un profumo occorre conoscere la struttura dello stesso. Un profumo si divide in tre note, a piramide. Le note di testa rappresentano il vertice, sono quindi le prime a essere percepite e sono le più fresche e leggere, solitamente evaporano nel giro di trenta minuti; tra queste sicuramente gli agrumi e alcune note floreali come la rosa. Ci sono poi le note di cuore, più persistenti rispetto alle precedenti sono spesso “assolute” di fiori, come gelsomino, ylang-ylang, nel cuore anche le spezie. Infine le note di fondo, quelle che permettono “l’aderenza” del profumo alla pelle, sono un po’ l’anima del profumo stesso, molto persistenti sono spesso calde e molto avvolgenti, come il patchouli, tutti i legni, il vetiver, la mirra.

CONTINUA A LEGGERE
blank

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it