Forlenza
AttualitàCilento

Piano di Zona S7: al via domande per servizi del “Centro Territoriale di Inclusione”

Iniziative per l’inclusione sociale delle famiglie o delle persone che si ritrovano a vivere situazioni di svantaggio sociale

ROCCADASPIDE. Manca davvero poco all’inizio delle attività del progetto denominato “Centro Territoriale di Inclusione – Il Filo di Arianna” che è stato finanziato in seguito all’approvazione dell’Avviso Pubblico non competitivo “I.T.I.A. Intese Territoriali di Inclusione Attiva”, a  valere sull’Asse II POR Campania FSE 2014/2020 finalizzato a promuovere la costituzione di Intese Territoriali di Inclusione Attiva per l’attuazione di misure di contrasto allo svantaggio sociale ed economico attraverso la realizzazione di Centri Territoriali di Inclusione.

Il progetto durerà trenta mesi e sarebbe già dovuto partire a marzo ma, a causa delle restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria legata al diffondersi del Covid-19, l’apertura delle domande è stata rimandata.

L’obiettivo dell’intervento è l’inclusione sociale delle famiglie o delle persone che si ritrovano a vivere situazioni di svantaggio sociale. I servizi offerti mireranno a contrastare la povertà, a promuovere l’inclusione sociale, la formazione lavorativa e ad offrire la giusta assistenza nella partecipazione al mercato del lavoro dei soggetti svantaggiati.

Potranno accedere alle attività del Centro di Inclusione le persone residenti in uno dei comuni dell’Ambito Territoriale S07, anche se non ancora assistite dai servizi offerti dall’Ambito, e che si ritrovano a vivere situazioni di fragilità sociale o economica.

Le attività del “Centro Territoriale di Inclusione Il Filo di Arianna” erogate sul territorio dell’Ambito S07, saranno suddivise in tre piani di azione, ossia:

Azione A): Servizi di supporto alle famiglie (Riunioni di Famiglia – Family Group Conference, Educativa domiciliare, Tutoraggio specialistico, Mediazione Familiare, Consulenza Psicologica e Pedagogica); 

Azione B): Percorsi di empowerment (Percorsi di orientamento, Corsi Professionalizzanti in Operatore delle lavorazioni lattiero-casearie e Operatore agricolo); 

Azione C): Tirocini finalizzati all’inclusione sociale.

Il servizio offrirà, dunque, agli aventi diritto, degli spazi-ascolto con personale competente con il quale potranno affrontare riunioni e colloqui familiari, il servizio di educativa domiciliare, il servizio di tutoraggio specialistico per l’ambito scolastico, percorsi di mediazione familiare e consulenza psicologica e pedagogica e prevederà, inoltre, l’attivazione di percorsi formativi professionalizzanti nel settore lattiero-caseario e in quello agricolo. Non mancheranno i percorsi di orientamento al lavoro e i tirocini formativi per l’avvio al lavoro delle persone con disabilità o delle persone vulnerabili e a rischio di discriminazione.

La domanda per poter usufruire del servizio potrà essere presentata entro il 10 luglio scaricando e compilando i moduli dal sito ufficiale dell’Ambito Territoriale S07:

http://www.ambitos7.retedelsociale.it .

Il modulo, una volta compilato, potrà essere inviato tramite posta certificata all’indirizzo e-mail: protocollo@pec.comune.roccadaspide.sa.it

Per il supporto nella compilazione e consegna della domanda è possibile inoltre rivolgersi al Servizio Sociale professionale dell’Ambito S07 e al Centro di Inclusione Attiva “Il filo di Arianna” presso il comune di Roccadaspide in via G. Giuliani n. 6, aperto il lunedì dalle 09:30 alle 12:30 e il giovedì dalle 15:00 alle 18:00

Le richieste pervenute entro il 10 luglio saranno analizzate ai fini della compilazione della graduatoria finale in cui si terrà conto dei dati dell’attestazione ISEE, delle condizioni di disagio familiare o personale, delle condizioni di svantaggio o disabilità come previsto dal relativo Avviso pubblico.

Il Progetto, che vede come capofila e supervisore l’Ambito Territoriale S07, potrà contare su uno staff di educatori, psicologi, mediatori familiari, tecnici dell’orientamento e formatori grazie al parternariato con il Consorzio La Rada, cooperativa Volo Alto (per i servizi di supporto alle famiglie), SEF s.r.l. e cooperativa Formazione e Società (per i percorsi di empowerment e i tirocini di inclusione). Il Centro Territoriale Il filo di Arianna lavorerà in costante sinergia e collaborazione con l’equipe professionale dell’Ambito S07.

”Il nome del progetto “Il filo di Arianna” è emblematico del suo obiettivo: come Arianna che, nella mitologia greca, lascia a Teseo il filo affinché possa avere le coordinate per uscire dal labirinto del Minotauro, così il Centro di Inclusione vuole aiutare le persone più fragili a orientarsi per ricostruire un loro progetto di vita. L’iniziativa potenzia il ventaglio dei servizi offerti dall’Ambito S07, e diversifica e potenzia le possibilità di recupero per le famiglie o i singoli soggetti che vivono situazioni di disagio. L’emergenza sanitaria legata al Covid-19 ha, purtroppo, lasciato tanti strascichi sul piano sanitario e economico, e in generale sul benessere psicologico delle persone, pertanto, specialmente in questo momento, questo progetto rappresenta un’opportunità per permettere a tante persone di ricominciare“ha affermato la Dottoressa Tiziana Maiuro, coordinatrice del Progetto.

Continua dopo la pubblicità
Tags
Continua dopo la pubblicità
blank

Comunicato Stampa

Questo articolo non è stato elaborato dalla redazione di InfoCilento. Si tratta di un comunicato stampa pubblicato integralmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it