Majestic
CilentoCuriosità

Da una collezione privata il dipinto del XVII secolo “San Francesco predica ai pesci” del pittore spagnolo José Jiménez Donoso

Una nuova ed esclusiva testimonianza

Oggi vi presento in esclusiva, l’ennesima testimonianza del “Miracolo dei pesci” operato da San Francesco d’Assisi ad Agropoli, nel lontano 1222.
Un dipinto proveniente da una collezione privata e realizzato nel XVII secolo dal pittore spagnolo José Jiménez Donoso. L’artista dal 1649, visse per sette anni a Roma ed è probabile che in questo periodo dipinse il quadro, traendo ispirazione dal “Miracolo dei pesci” operato da San Francesco d’Assisi ad Agropoli. José Jiménez Donoso, o Ximénez Donoso, (Toledo c.1632 – Madrid, 14 settembre 1690) fu una figura importante nell’arte barocca di Madrid, nella seconda metà del XVII secolo.

Progettava chiese e le decorava con pale d’altare, tele ed affreschi.
Imparò i rudimenti della pittura da suo padre, il pittore Antonio Jiménez Donoso. A Madrid, studiò con Francisco Fernández, discepolo di Vicente Carducho. Nel 1649, si trasferì a Roma, dove rimase per sette anni, esercitandosi nella pittura di prospettive e nello studio architettonico. La sua padronanza della tecnica dell’affresco e la sua conoscenza delle novità italiane, gli procurarono numerose commissioni e grande prestigio. Collaborò spesso con Claudio Coello, Pittore ed Architetto. Alla fine della sua vita fu nominato maestro senior e primo pittore della Cattedrale di Toledo. Quasi tutte le sue opere sono scomparse. Morì a Madrid il 14 settembre 1690.

La scena è tipica del “Miracolo dei pesci di San Francesco d’Assisi”,   testimoniato dagli antichi libri ed affreschi, avvenuto ad Agropoli nel lontano 1222. San Francesco d’Assisi a piedi nudi, da uno scoglio, benedice i pesci, che fanno capolino fuori dall’acqua. Mentre alcune persone, tra cui una donna con bambina, ammirano stupite il Miracolo.

Un altro passo è stato fatto!!! Continua la mia ricerca per la conferma storico-religiosa sulla presenza di San Francesco d’Assisi ad Agropoli. Nuove eccezionali e suggestive testimonianze pittoriche e non, ci confermano che il “Miracolo dei pesci di San Francesco d’Assisi”, l’unico e solo, è avvenuto qui ad Agropoli, nel lontano 1222.

Continua dopo la pubblicità
Tags
Continua dopo la pubblicità
blank

Ernesto Apicella

Editore di libri Turistici e Storici. Scrittore e ricercatore di storia locale. Tra le numerose iniziative culturali-sociali da annoverare: l'idea progetto per la realizzazione del Parco Archeologico nel Borgo Antico di Agropoli, di un Museo Civico nel Castello Greco-Bizantino e di un Parco Fluviale nel Fiume Testene. Da sottolineare, l'importante ricerca storico-religiosa sulla presenza di San Francesco d'Assisi ad Agropoli. Nel 2000 ha fondato l'Associazione Sbandieratori Agropolesi. E' amministratore di numerose pagine “Facebook” di promozione turistica, storica e per il tempo libero.
Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it