Il Covid da emergenza a opportunità: il Cilento interno pronto all’accoglienza

Presentate le proposte della Comunità Montana Bussento Lambro e Mingardo

TORRE ORSAIA. L’emergenza covid potrebbe diventare una opportunità. Da questa consapevolezza prendono spunto le iniziative promosse dalla Comunità Montana Bussento, Lambro e Mingardo, presieduta da Vincenzo Speranza, per promuovere il territorio e garantire l’accoglienza anche nei centri dell’interno in occasione della prossima stagione estiva.
Due i settori di intervento: da un lato la sentieristica, dall’altro le agevolazioni per coloro che giungeranno sul territorio.

Per quanto riguarda il primo tema l’obiettivo non è soltanto quello di garantire la pulizia dei sentieri, come avviene ogni anno, ma si andrà oltre.
Al recupero di una rete di percorsi di circa 300 km si affianca la scelta di realizzare un’app che informerà gli escursionisti anche sui siti storici-archeologici ed enogastronomici
presenti in zona. Un progetto importante e a lungo termine, i cui effetti si vedranno nel tempo

Per quanto riguarda le agevolazioni l’ente montano ha pensato d’istituire dei voucher vacanza.
“Abbiamo interloquito con i soggetti dell’alta velocità. Consentiremo a chi verrà sul nostro territorio di usufruire di voucher che permetteranno di ottenere sconti per l’accesso ai luoghi di interesse del territorio”, ha spiegato il presidente Speranza. Ma non solo: il viaggiatore, infatti, esibendo il biglietto del treno, godrà di sconti anche nelle strutture ricettive del territorio”.

“È l’inizio di un percorso finalizzato ad avviare un vero e proprio progetto di marketing territoriale”, ha spiegato il delegato al turismo dell’ente montano Pietro Vicino, sindaco di Torre Orsaia. Grazie ad un accordo con Trenitalia la compagnia di trasporti veicolerà attraverso i suoi canali di comunicazione l’offerta territoriale. La platea è ampia: saranno circa dieci milioni di persone, tramite la newsletter di Trenitalia, a ricevere indicazioni sull’offerta. Ma l’idea è anche quella di incentivare chi arriva in auto e di diversificare le agevolazioni in base al tempo di permanenza sul territorio in modo da favorire chi si fermerà per più tempo.

Un progetto ambizioso in via di completa definizione, che necessita della collaborazione di enti locali e privati. Inoltre alle iniziative della comunità Montana Bussento Lambro e Mingardo si affiancheranno i bonus già previsti dal Parco.

“Il tentativo che dobbiamo fare è quello di portate la gente a dormire nei nostri paesi e migliorare la mobilita”, ha detto Vincenzo Speranza. Proprio gli spostamenti sono il tema più spinoso da risolvere, considerato che molti amministratori hanno lamentato criticità in tal senso.

La Comunità Montana Lambro Bussento e Mingardo è la prima ad aver avviato iniziative concrete per lo sviluppo turistico in vista della prossima stagione estiva. Altrove non sono mancate polemiche proprio per l’inattività degli enti.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.