Forlenza
AlburniCronacaIn Primo Piano

L’allarme del sindaco di Roscigno: “attività messe in condizioni di non riaprire”

«Dopo la pandemia tanti sindaci di piccole comunità potranno solo restituire la fascia al Prefetto»

ROSCIGNO. «Dopo la pandemia tanti sindaci di piccole comunità potranno solo restituire la fascia al Prefetto». E’ questo il grido di allarme che parte da Roscigno. Il sindaco Pino Palmieri, infatti, mostra preoccupazione per la situazione in cui versano le attività locali, soprattutto quelle dei piccoli comuni.

«Amministro un comune di 690 abitanti e sono presenti tre bar che molto probabilmente non riapriranno più», osserva Palmieri evidenziando come la crisi economica rischia di fare più vittime di quella sanitaria.

«I piccoli comuni montani che vivono da anni nell’isolamento e nell’abbandono avranno il colpo di grazia su quel poco di economia che ancora riusciva a resistere. Abbiamo distanze sociali che vanno ad oltre il metro ed una situazione emergenziale uguale a zero. Ancora si continuano a calare sui territori provvedimenti senza tenere conto delle diverse realtà», conclude rammaricato il primo cittadino di Roscigno, commentando anche gli ultimi provvedimento regionali.

Continua dopo la pubblicità
Tags
Continua dopo la pubblicità
blank

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento e Vallo di Diano. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.

Un commento

  1. Non manca occasione per stare zitto, ma di cosa parla, di cose che si verificano altrove ma che sicuramente non interessano Roscigno che ha abitanti pari o al di sotto di un semplice condominio di città

Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it