Agropoli, senza tetto nella sala d’attesa della stazione: chiesti interventi

La segnalazione di alcuni pendolari: basta un sopralluogo per accorgersi della situazione: un potenziale pericolo in questo periodo

AGROPOLI. Rete Ferroviaria Italiana ha predisposto, già dal marzo scorso, un piano specifico per garantire la massima sicurezza nel corso di questa emergenza coronavirus. Le stazioni, in particolare quelle delle grandi città, sono sanificate ogni notte con interventi di pulizia specifici, mentre le sale d’attesa sono chiuse per rispettare il divieto di assembramento e le distanze di sicurezza.

Senza tetto alla stazione di Agropoli: la segnalazione

Non accade così, però, ad Agropoli. Qui l’atrio della stazione, dove è anche l’accesso ai binari attraverso i tornelli, è infatti rimasto aperto e c’è chi comincia a segnalare la presenza di senza tetto che durante questa fase di emergenza hanno eletto tale luogo come loro dimora, sfruttando anche la presenza dei servizi igienici.

La situazione

La segnalazione è stata fatta via social ed è bastato un sopralluogo per trovare conferma di quanto si denunciava. Nella sala d’attesa della stazione vi erano due persone, apparentemente un italiano e uno straniero, con il loro carico di bagagli. In realtà, però, sembra che la sera e nelle prime ore della mattina il numero aumenti.

Senza tetto alla stazione: l’appello

Di qui l’appello ad istituzioni e forze dell’ordine affinché vigilino. Nonostante la diminuzione dei treni el riduzione dei pendolari, infatti, la stazione di Agropoli – Castellabate continua ad essere frequentata. Di qui la richiesta di più sicurezza

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Un commento

  1. Che fanno i nostri “grandi” signori amministratori per venire ,comunque incontro, a chi non ha dove vivere umanamente, visto che ,comunque, sono stati stanziati fondi al fine di aiutare queste povere persone ,sia per rifocillarle che per dargli una degna dimora. Dove vanno questi soldi? Non si vantino soltanto di multare chi viene sorpreso in strada senza un valido motivo ,che è giustissimo, ma pensino ad aiutare chi non ha niente ,se ne sono capaci .Ma….